BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/2. Cittadinanza onoraria al Generale Claudio Graziano: comanda il Consiglio militare europeo

Il sindaco di Biella Claudio Corradino ha conferito questa mattina nella Sala Consiliare di Palazzo Oropa la “Cittadinanza Onoraria” al generale Claudio Graziano: il comandante che nella storia recente del nostro Paese ha raggiunto le vette più alte delle gerarchie militari nazionali e internazionali. Nella sua lunga e onorata carriera militare al servizio del Paese, il Generale ha ricoperto moltissimi incarichi. Dal comando di un plotone fucilieri del Battaglione alpini “Susa” in Pinerolo, ha poi assunto il ruolo di vice comandante della compagnia controcarri della Brigata alpina “Taurinense” con cui ha partecipato a esercitazioni in Danimarca e Norvegia. Dal 1980 ha comandato una compagnia del Battaglione alpini “Trento” della Brigata “Tridentina” e, nel 1983 è stato assegnato, per tre anni, alla Scuola militare alpina dove ha comandato la compagnia allievi ufficiali e la compagnia comando.
Dopo la frequenza del Corso di Stato Maggiore terminato nell’87, è stato trasferito allo Stato Maggiore dell’Esercito, dove ha ricoperto l’incarico di addetto all’ufficio Programmi di approvvigionamento e quindi promosso Tenente Colonnello e destinato all’ufficio del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito. Nel 1992 ha assunto il comando del Battaglione alpini “Susa” e, in tale veste, partecipa alla missione Onu in Mozambico. Promosso Colonnello, ha guidato il 2° Reggimento alpini e, tornato nuovamente a Roma, l’ufficio Pianificazione dello Stato Maggiore dell’Esercito. Nel 2001 viene inviato come Addetto militare presso l’Ambasciata italiana a Washington dove viene promosso Generale di Brigata.
Tornato in Italia nel 2004 ha assunto il comando della Brigata alpina “Taurinense” e, nel 2006, diventa Caporeparto operazioni del Comando operativo di vertice interforze e, successivamente, comandante della Brigata multinazionale “Kabul” in Afghanistan, con responsabilità operative nella provincia di Kabul, dove ha diretto numerose iniziative umanitarie nell’ambito delle attività di ricostruzione e di primo soccorso delle popolazioni. Nel 2007 il Segretario generale delle Nazioni Unite lo ha nominato Comandante delle forze della missione ONU in Libano, con responsabilità anche sulla componente civile. Dopo tre anni, promosso Generale di C.A., rientrato da questa posizione, è nominato Capo di Gabinetto del Ministro della Difesa.
Nel 2017 il Generale Graziano è stato designato dal Consiglio Europeo quale Presidente dello European Union Military Commettee (Comando Militare dell’Unione Europea), il massimo organismo militare istituito nell’ambito del Consiglio, composto dai capi di Stato Maggiore della difesa degli stati membri. Incarico che ricopre tuttora. Proprio il comando della Brigata alpina “Taurinense”, gemellata con la Provincia di Biella, della quale la Città è il capoluogo, ha portato oggi l’amministrazione a rendere omaggio al Generale Graziano e a conferirgli la Cittadinanza Onoraria.

I commenti sono chiusi.