BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/2. Comune e Uisp, insieme per regalare a tutti i biellesi tante “Pillole di Movimento”…

Per la prima volta, anche il Comune di Biella aderisce al progetto nazionale Uisp finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento dello Sport che è stato presentato oggi in conferenza stampa presso il Centro Anziani del Vernato. L’iniziativa prevede la distribuzione, nelle farmacie aderenti, di confezioni che richiamano le scatoline tipiche dei farmaci ma la medicina contenuta è il movimento. A Biella e in provincia, grazie alla collaborazione con i circuiti Federfarma e Lloyds locali, verranno distribuite gratuitamente queste particolari “Pillole di Movimento”: ogni confezione conterrà un bugiardino con i dettagli per svolgere un mese di attività motoria gratuita nelle associazioni affiliate a Uisp, scadenza della medicina ‘maggio 2022’.
Isabella Scaramuzzi, assessore del comune di Biella, dichiara: “Siamo felici di sostenere il progetto promosso dalla Uisp ‘Pillole di Movimento’, condividendo la campagna di sensibilizzazione con l’obiettivo di combattere la sedentarietà e promuovere uno stile di vita sano ed attivo. È un progetto ideato nell’ambito delle proposte tese alla diffusione della cultura del movimento rivolte alla cittadinanza nell’ottica di promozione della salute e di prevenzione primaria”.
“Pillole di movimento progetto nazionale Uisp al quale abbiamo aderito come comitato territoriale” spiega Piermario Garbino Presidente Comitato territoriale Uisp Biella “al fine di combattere la sedentarietà delle singole persone. In una società che ‘vive’ meglio i benefici in salute portano a riduzione delle spese sanitarie, migliorando la vita comune in un benessere condiviso. Facciamo attività sportiva, per il nostro bene e per il bene di tutti”.
Il Dottor Luca Sala, Direttore Dipartimento di Prevenzione Asl biella, asserisce che: “L’attività fisica concorre a prevenire l’insorgenza delle principali malattie croniche, rappresenta uno strumento essenziale di promozione della salute, del benessere psicofisico e relazionale e anche un’opportunità per una migliore qualità di vita in situazioni di malattia. La pandemia da covid ha determinato una riduzione dell’attività fisica e un aumento della sedentarietà, per questo è necessario supportare la pratica dell’attività fisica attraverso un’ampia collaborazione intersettoriale, in modo che azioni adottate nell’ambito di settori differenti si muovano insieme per raggiungere lo stesso obiettivo di salute. In questo senso il progetto ‘Pillole di Movimento’ centra l’obiettivo rappresentando un’iniziativa strutturata che coinvolge il mondo dello sport con le varie associazioni che si sono rese disponibili ad aderire, della salute, il terzo settore, le farmacie, così da raggiungere il maggior numero di biellesi al fine di aumentare la consapevolezza sulla necessità di un corretto stile di vita e di contrasto alla sedentarietà”.

I commenti sono chiusi.