BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO. Polizia Locale: scappa dopo l’incidente, ma viene identificato. Rischia la reclusione e la sospensione della patente

Nelle scorse settimane perveniva al comando di Polizia Locale una segnalazione inerente un sinistro stradale con feriti. Nell’occasione il conducente responsabile si era dato alla fuga a bordo del proprio veicolo. Giunti sul posto gli agenti del Comando di via Tripoli 48 procedevano subito a raccogliere tutte le informazioni necessarie all’individuazione del “pirata della strada”, riuscendo anche ad acquisire preziosi ragguagli da parte dell’infortunata, conducente dell’altro veicolo coinvolto.
Quest’ultima, una volta scesa dalla propria autovettura per accordarsi con l’altro conducente, veniva da questi urtata e schiacciata sul proprio mezzo, mentre l’uomo si allontanava repentinamente dal luogo del sinistro. Una volta identificato il conducente, gli agenti riuscivano a ricostruire l’intera dinamica dei fatti anche grazie alle immagini di video sorveglianza di alcune telecamere istallate lungo il percorso.
Il pirata della strada veniva denunciato a piede libero per il reato di fuga dopo incidente e omissione di soccorso, fattispecie punibile con la reclusione da sei mesi a tre anni, oltre che con la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre anni.

I commenti sono chiusi.