BI24_2010/2020_DAL CARCERE. Tuttolomondo, Sinappe: “Chiediamo ai nuovi vertici, una organizzazione del lavoro più tranquilla e sicura”

_Raffaele Tuttolomondo (Sinappe Piemonte)
Per quanto concerne la nuova direttrice del carcere di Biella ed il nuovo comandante della Polizia Penitenziaria, ricordiamo che tutto nasce dalla nostra vittoria, di fronte ad un giudice del lavoro che ci ha dato ragione sulla disorganizzazione del lavoro all’interno della struttura di via dei tigli, che costringe il personale a turni massacranti e stressanti.
A Biella, siamo tornati indietro di almeno 40 anni, quando gli agenti sapevano quando iniziava il loro turno, ma non sapevano quando finiva. Grazie alla Magistratura, è stata accertata l’attività anti sindscale della direzione del carcere e l’avvicendamento ai vertici di questi giorni, nasce proprio dalla nostra battaglia.
Ora, auspichiamo che la dottoressa Marino ed il nuovo comandante del reparto, si attivino fin da subito per una nuova organizzazione del lavoro, che non lasci più gli agenti soli a gestire un centinaio di detenuti e che permetta loro di gestire bene la sicurezza del carcere.

I commenti sono chiusi.