BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO. Torneo Primavera: Doppio appuntamento al “Pozzo-Lamarmora” per il Torino. S’inizia venerdì col Genoa

Un doppio appuntamento allo stadio “Pozzo-Lamarmora” per risalire la classifica. Il Torino Primavera si appresta a giocare due partite consecutive in città: la prima è in calendario venerdì 4 marzo alle ore 17 quando i ragazzi di Federico Coppitelli torneranno a Biella per sfidare il Genoa nella ventiduesima giornata del campionato “Primavera 1 TimVision”. Sei giorni dopo i granata avranno un’altra ghiotta occasione per rientrare nel gruppetto delle migliori ospitando alle 16 il Sassuolo.
Nell’ultimo turno il Torino ha impattato per 1-1 sul terreno dei campioni in carica dell’Empoli: un pareggio ottenuto in piena “Zona Cesarini” da Caccavo, lesto a ribadire in porta, dopo che dagli sviluppi di un corner il colpo di testa di Akhalaia era stato respinto dalla traversa. Per l’occasione, vista la squalifica di Coppitelli, sulla panchina del Toro si è accomodato l’allenatore in seconda Michele Zeoli: “Sapevamo che la partita era molto insidiosa. L’Empoli aveva recuperato qualche giocatore e anche il vento poteva complicare le cose. Abbiamo subito gol a inizio ripresa per una distrazione in uscita, ma i ragazzi sono stati bravi a crederci fino all’ultimo con uno spirito encomiabile. In generale abbiamo concesso molto poco per tutta la gara, quindi sono contento. Parliamo sempre con la squadra e sappiamo che la classifica è corta, l’importante è porci degli obiettivi all’interno dello spogliatoio e cercare di raggiungerli passo dopo passo”.
I ragazzi di Federico Coppitelli cercheranno venerdì la seconda vittoria del 2022 dopo il successo ottenuto in casa contro il Pescara nella ventesima giornata. I granata si trovano momentaneamente al decimo posto in classifica grazie a un bottino di otto vittorie, sei pareggi e sette sconfitte. Dopo le prime ventuno gare, sono trentatre le reti segnate e trentadue quelle subite. Biglietto unico al costo di 10 euro (2 euro per gli Under 14), Green Pass obbligatorio.

I commenti sono chiusi.