BI24_2010/2020_DAL FONDO EDO TEMPIA. Per l’8 marzo il regalo della prevenzione alle donne: tre date e tre luoghi per le visite senologiche

Per l’8 marzo il Fondo Edo Tempia vuole regalare la prevenzione del tumore al seno. È un dono che vale tutto l’anno perché sono gratis le visite negli ambulatori e gli esami di screening, svolti su mandato e con la collaborazione di Asl e Regione Piemonte. Ma nel periodo intorno alla ricorrenza dedicata alle donne i consulti saranno raggruppati per tre giorni in tre differenti sedi: martedì 8 nella sede di via Malta 3 a Biella dalle 10 alle 11,30, mercoledì 9 in quella di Santhià dalle 11,30 alle 14 e giovedì 10 a Ponzone-Valdilana dalle 10 alle 12.
Le prenotazioni sono aperte, come di consueto, chiamando lo 015.351830 e digitando 1 e poi nuovamente 1 seguendo le indicazioni del centralino automatico. Le visite di prevenzione del tumore al seno sono le seconde più richieste in media tra quelle messe a disposizione del Fondo Edo Tempia, dietro quelle di mappatura dei nei. Nel 2021 ne sono state fatte 331. Il suggerimento degli esperti è di sottoporsi a un controllo ogni dodici mesi a partire dai 25 anni di età per poi entrare, al compimento dei 45, nei programmi di screening regionali.
«Se la sopravvivenza a cinque anni delle pazienti di un carcinoma alla mammella ha superato l’87 per cento è anche grazie alla diagnosi precoce» sottolinea Adriana Paduos, direttore sanitario del Fondo Edo Tempia oltre che chirurgo senologo. «Insieme ai progressi in campo medico e farmacologico, visite periodiche anche in pazienti asintomatiche e programmi di screening hanno fatto sì che le probabilità di cura oggi siano molto aumentate. Per questo la nostra associazione si impegna da sempre su questo fronte, grazie anche all’indispensabile supporto dei donatori che colgo l’occasione per ringraziare».
Il tumore al seno colpisce una donna su otto ed è il più diffuso tra la popolazione femminile. Per il Fondo Edo Tempia è stato uno dei primi ambiti di intervento massiccio: nel 1989, con il progetto Mimosa, ha precorso i tempi istituendo una campagna di screening mammografico e citologico, dedicato tutto alle donne, con gli ambulatori mobili allestiti sui camper.

I commenti sono chiusi.