BI24_2010/2020_VOCI DA ROMA. Delmastro, Fdi: “Ex Ospedale Biella: la ‘annuncite’ cronica della Lega Nord non ci appassiona…”

_Andrea Delmastro (Deputato Fratelli d’Italia)
Leggo, incredulo, che il Commissario di Lega Nord imperversa spericolatamente sul tema dell’area del vecchio Ospedale. Fratelli d’Italia aveva invitato alla prudenza, a guarire dalla annuncite frenetica a cui non seguono fatti, al confronto con tutta la maggioranza, ma anche con la minoranza e con la città per il futuro di quell’area, senza pericolosi scatti in avanti. Con grande confusione mentale e mischiando pere con mele, il Commissario di Lega Nord dichiara, urbi et orbi, la fine della crisi politica a Biella e l’autosufficienza politica di Lega Nord.
Prendiamo atto della squittente e stridula tracotanza sulla autosufficienza di Lega Nord a cui facciamo i nostri più fervidi auguri. Sono temi che non ci appassionano. Ciò che è gravissimo è il fatto che il Commissario di Lega Nord, agendo improvvidamente e illegittimamente da Commissario Prefettizio, scavalcando il Sindaco, abbia dichiarato che sul vecchio Ospedale “c’è tutto il tempo per aprire il confronto su questa ipotesi in consiglio comunale e con la società civile, dopo però che il comune sia riuscito ad assicurarsi la proprietà dell’edificio”.
Pretendiamo immediatamente un chiarimento da parte del Sindaco di Biella. Con le finanze del Comune non si scherza! Acquisiamo uno stabile enorme senza progetti, senza ipotesi di collaborazione con il privato, senza una ipotetica destinazione d’uso? Chi lo acquista? Il Commissario della Lega Nord con i suoi soldi o questo azzardo verrà pagato dai cittadini biellesi? Esiste un solo imprenditore che sarebbe disposto, senza idee, senza progetti, senza collaborazioni economiche, ad acquisire un bene di tale portata? A che somma verrà acquisito? Chi ne pagherà le manutenzioni? Chi ne pagherà la guardiania e la vigilanza?
La sistemazione urbanistica del biellese non è come giocare al monopoli, ma soprattutto chi gioca al monopoli, anche se con soldi finti, gioca con i suoi, non con quelli del contribuente. Il Sindaco batta un colpo. Il Sindaco faccia sapere alla sua maggioranza, al Consiglio Comunale tutto, alla Città se esistono progetti, collaborazioni con privati, idee sul vecchio ospedale o meno. Se esistessero progetti e collaborazioni con privati mai esplicitati sarebbe gravissimo. Se non esistessero e ci lanciassimo nell’acquisizione della proprietà del Vecchio Ospedale al buio saremmo al neurodeliri, con tanto di Regione pronta a sfregarsi le mani ai danni dei biellesi.

I commenti sono chiusi.