BI24_2010/2020_DALLA REGIONE PIEMONTE/1. Mosca, Lega: “Piano delle strutture sanitarie di prossimità: 7,3 milioni al Biellese per le domande dell’Asl”

Il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato le domande avanzate dall’Asl di Biella per la realizzazione di tre Case di Comunità, un Ospedale di Comunità e due Centrali Operative Territoriali in provincia di Biella, per un totale di 7,3 milioni di euro di investimenti Pnrr.
Il consigliere regionale Michele Mosca esprime soddisfazione dopo il voto: «È il primo passo – afferma – verso una nuova sanità del territorio, una inversione di tendenza rispetto agli ultimi anni in cui progressivamente era stata depotenziata. Questa deliberazione, su proposta dell’assessore alla Sanità, il leghista Luigi Icardi, prevede un rinforzo dell’assistenza di prossimità e lo sviluppo dell’assistenza domiciliare e della telemedicina, grazie al potenziamento e alla creazione di strutture e presidi territoriali».
Le sedi delle Case di Comunità, strutture in cui opera un’équipe multi professionale di medici di medicina generale, medici specialistici, infermieri di comunità, altri professionisti della salute e che può ospitare anche assistenti sociali, saranno a Biella in via Fecia di Cossato 10, a Cossato in via Maffei 59 e a Valdilana in Fraz. Ponzone 259/A. L’Ospedale di Comunità, struttura della rete territoriale a ricovero breve e destinati a pazienti che necessitano interventi sanitari a bassa intensità clinica, intermedia tra la rete territoriale e l’ospedale (di norma dotata di 20 posti letto), sarà ubicato a Biella via Fecia di Cossato 10. Le sedi delle Centrali Operative Territoriali, strumento organizzativo che svolge una funzione di coordinamento della presa in carico del cittadino/paziente e raccordo tra servizi e soggetti coinvolti nel processo assistenziale nei diversi setting assistenziali quali attività territoriali, sanitarie e sociosanitarie, ospedaliere e della rete di emergenza-urgenza, sono previste a Biella in via Fecia di Cossato 10 e a Cossato in via Maffei 59.
Al nuovo piano delle strutture sanitarie di prossimità vanno inoltre aggiunti 1,4 milioni per l’ammodernamento del parco tecnologico e oltre 6,6 milioni per adeguamenti antisismici all’ospedale di Ponderano, approvati dalla Regione Piemonte nel programma di investimenti sempre Pnrr, che porta il totale di fondi per il Biellese a 15,3 milioni di euro.

I commenti sono chiusi.