BI24_2010/2020_DALLA REGIONE PIEMONTE/1. Preioni, Lega: “Il governo convochi multinazionali e grande distribuzione per tutelare agricoltori e allevatori”

Il gruppo Lega Salvini Piemonte esprime vicinanza e solidarietà agli agricoltori e agli allevatori della nostra regione, dopo la manifestazione organizzata a Torino da Coldiretti. “La Lega è sempre stata dalla parte dei produttori – ricorda il capogruppo Alberto Preioni – e lo è ancora di più oggi, in un momento storico caratterizzato dall’aumento incontrollato dei prezzi di produzione. In una congiuntura come quella che stiamo vivendo, le grandi multinazionali, che di fatto agiscono in regime di monopolio, e la grande distribuzione devono capire che le eccellenze del Piemonte, come il latte delle sue stalle, devono essere pagate di più. Non è possibile che un colosso straniero come la francese Lactalis lo acquisti a una media di 40 centesimi al litro per poi rivenderlo sullo scaffale di un supermercato a tre o quattro volte di più”.
“Il governo, grazie alla caparbia azione politica della Lega e del nostro leader Matteo Salvini – ha aggiunto il capogruppo Preioni –, ha stanziato i primi 6 miliardi per mitigare gli aumenti del costo dell’energia. Ma l’agricoltura e la zootecnia piemontesi devono fronteggiare altri rincari, dal costo dei mangimi a quello dei fertilizzanti. Per questo motivo auspichiamo che Roma convochi al più presto multinazionali e grande distribuzione per riequilibrare le storture di un mercato che mette in pericolo una filiera fondamentale per l’economia piemontese. La Lega farà tutto il possibile per sostenere questa battaglia”.

I commenti sono chiusi.