BI24_2010/2020_DALL’OSPEDALE. Asl: recupero crediti, contrordine compagni… adesso è stata avviata una indagine interna. Mah…

La Direzione Generale, dopo il primo intervento urgente finalizzato a tutelare i cittadini coinvolti, ha formalmente sospeso la procedura di riscossione coattiva da parte dell’Agenzia delle Entrate. Il provvedimento consentirà di adempiere ai necessari accertamenti, che riguardano sia le posizioni degli utenti sia la ricostruzione delle cause e l’individuazione delle eventuali responsabilità all’interno dell’Azienda.
_L’INTERVENTO DELLA DIREZIONE
L’attività di riscossione per gli anni 2014-2015-2016 è proceduta d’ufficio, come normalmente avviene, senza il coinvolgimento della Direzione d’Azienda. La Direzione Generale Asl Biella è intervenuta immediatamente non appena il problema si è manifestato attraverso le segnalazioni dei cittadini: si è assunta la responsabilità della risoluzione della criticità emersa, mettendo in atto la sospensione prudenziale degli effetti prodotti dalle procedure attivate in autonomia dai servizi aziendali competenti e garantendo assistenza ai cittadini per eliminare o ridurre il più possibile i disagi.
_I PROVVEDIMENTI MESSI IN ATTO

La Direzione Generale rassicura pertanto i cittadini del fatto che la gestione degli avvisi di pagamento sarà tenuta sotto controllo e, inoltre, portata avanti da un gruppo di lavoro che costituirà una vera e propria task force dedicata e impegnata nella verifica di ogni singolo caso fino al completamento dell’attività. Nell’ambito dei compiti assegnati a questo gruppo di lavoro, che sarà deputato ad effettuare tutte le verifiche, la Direzione ha previsto che al termine di ogni caso sarà comunicato formalmente all’interessato l’avvenuta chiusura e risoluzione della pratica, con la regolarizzazione di ciascuna posizione oggetto del sollecito.
La Direzione ringrazia gli utenti che hanno già fatto pervenire la richiesta di chiarimento o la documentazione relativa al sollecito, scusandosi per il conseguente disagio. Anche chi non trovasse le ricevute può con calma presentarsi nelle prossime settimane per dare modo di verificare e risalire. Saranno anche controllate le posizioni di chi avesse già pagato nei giorni scorsi, non potendo rintracciare le vecchie ricevute. Chi risultasse avere pagato due volte sarà rimborsato dall’Asl Biella.
_L’INDAGINE INTERNA
La Direzione Generale dell’Asl non ha ricevuto dalle strutture competenti preliminare comunicazione circa l’invio massivo di questi avvisi di pagamento, che hanno arrecato apprensione nei cittadini, ed è intervenuta fin da subito, in modo da contenere e prevenire le possibili ripercussioni. E’ stata formalmente avviata un’indagine interna, che durerà alcuni giorni e che ha lo scopo di fare chiarezza sull’attività di riscossione messa in atto. Tale attività rientra tra le funzioni in capo ai servizi aziendali preposti e, come tale, è stata portata avanti, come risulta essere avvenuto anche in precedenza, dai direttori dei servizi e dai loro dirigenti e funzionari assegnati a quelle aree. Trattandosi di annualità pregresse, inoltre, l’indagine in cui sarà impegnata l’Azienda richiederà necessariamente anche la ricostruzione dei fatti relativi a quel periodo.
_COME CONTATTARE L’AZIENDA IN CASO DI RICEVIMENTO DELL’AVVISO
Si ricorda che tutti gli utenti possono scrivere a recupero.ticket@aslbi.piemonte.it indicando un recapito e allegando la documentazione utile. Per chi preferisse consegnare la documentazione di persona può farlo presso i due sportelli ASL BI per richieste di chiarimenti o verifiche sui pagamenti: presso l’atrio dell’Ospedale (a fianco allo sportello dell’Urp); presso la Casa della Salute di Cossato, entrambi dalle ore 9 alle 12 dal lunedì al venerdì. Si conferma che la lettera è un avviso di pagamento e non una cartella esattoriale. Pertanto, non sarà dato corso ad alcun procedimento di riscossione, prima delle dovute verifiche. Anche coloro che avessero difficoltà a ritrovare le ricevute, potranno rintracciare i versamenti bancari effettuati presso le succursali o tramite bancomat e consegnarli con calma nel primo momento utile.

BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/1. Biella Piazzo: sabato, palazzo Ferrero, ospiterà la “Giornata dei disturbi alimentari” Sabato prossimo, per tutta la giornata, palazzo Ferrero a Biella Piazzo ospiterà la “Giornata sui disturbi del comportamento alimentare”, che sarà moderata dal responsabile formazione sviluppo risorse umane dell’Asl Biella, dottor Vincenzo Alastra.
_IL PROGRAMMA
– 09,00
registrazione dei partecipanti.
– 09,15 salute delle autorità, Claudio Corradino (Sindaco Città di Biella); Mario Sanò (Direttore Generale Asl Biella); Giuseppina Motisi (Direttrice Ufficio Scolastico Territoriale di Biella).
– 09,30 Il percorso legislativo sui disturbi del compartamento alimentare; Il ruolo delle associazioni dei familiari delle persone affette da Dca, Stefano Tavilla, fondatore e presidente onorario dell’Associazione ‘Mi Nutro di Vita’, Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana; Novità legislative sui Disturbi del Comportamento Alimentare, dottor Leonardo Mendolicchio, direttore ‘Istituto Auxologico di Piancavallo’ (VB); iniziative regionali in tema Dca, avvocato Chiara Caucino, Assessore Regionale Politiche della Famiglia, dei Bambini e della Casa, Sociale, Pari Opportunità; proposta di un Protocollo d’Intesa sui Dca, Gabriella Bessone, Assessore Politiche Giovanili Comune di Biella.
– 11,00 prospettive di cura dei disturbi alimentari, l’esperienza di Piancavallo, dottoressa Sandra Savino, Istituto Auxologico di Piancavallo (VB); l’organizzazione del Servizio Di Neuropsichiatria di Biella, dottoressa Marina Patrini, Direttore struttura complessa Npi; Ambulatorio Dca: come e quando chiedere aiuto, dottoressa Anna Rosazza, Responsabile Ambulatorio Dca; l’attività della dietista nell’ambito dell’ambulatorio dei disturbi del comportamento alimentare dell’ospedale di Biella, dottoressa Paola Pagliarin, Coordinatrice del Servizio di Dietologia.
– 14,30 Gabriella Bessone, Assessore Politiche Giovanili, introduce gli ospiti della seconda sessione; Enrico Martinelli, Professore di Lettere e Latino Liceo “Avogadro” di Biella, legge alcuni passaggi tratti dai libri “Il peso dell’amore. Capire i disturbi alimentari partendo da famiglia e scuola”, Leonardo Mendolicchio dialoga con Francesca Fialdini, giornalista e conduttrice Rai e “Corri corvo corri”, Sebastiano Ruzza, Associazione “Mi Nutro di Vita” dialoga con Francesca Lazzari, Associazione ‘Così come sei’ (Torino) e con Aurora Caporossi, Associazione ‘Animenta’ (Roma).
– 17,00 Presentazione e inaugurazione della Mostra Fotografica di Stefano Scherma e della Mostra di Anna Miroshnichenko, gentilmente concessa dal Club Soroptimist Biella.

I commenti sono chiusi.