BI24_2010/2020_DALLA REGIONE PIEMONTE/3. Leone, Lega: “Agricoltura biologica: una nuova normativa favorirà identità e tracciabilità”

Un testo di legge sul biologico, quello votato dalla Camera dei Deputati, che valorizza e supporta il settore in una regione a forte vocazione agricola come il Piemonte. “Sono molto soddisfatto dell’approvazione della legge sul biologico da parte della Camera – commenta il presidente leghista della commissione Agricoltura del Consiglio regionale Claudio Leone -, un testo in cui la Lega ha fortemente creduto e che porta il valore aggiunto di un marchio per i prodotti biologici. Proprio nello scorso weekend il presidente della commissione Agricoltura, il senatore leghista Gianpaolo Vallardi, durante la sua visita in Piemonte ha manifestato vicinanza ai nostri agricoltori e al loro duro quanto prezioso lavoro”.
“Auspichiamo tempi rapidi per l’approvazione definitiva al Senato – ha concluso il presidente Leone – così che il nostro Paese e la nostra regione possano dotarsi di uno strumento legislativo che guarda alle norme comunitarie nell’ottica di una competitività del nostro comparto di agricoltura biologica. In Piemonte il bio riguarda oltre 2.550 produttori per 50mila ettari, con il settore del vino che funge da traino garantendoci una vetrina di eccellenza anche a livello internazionale”.

I commenti sono chiusi.