BI24_2010/2020_VOCI DA ROMA/2. Roberto Pella: “L’udienza del Papa ai sindaci italiani, sprone per continuare ad essere vicini ai cittadini”

_Roberto Pella (Vicepresidente vicario Anci)
Grazie Papa Francesco. L’udienza di Papa Francesco ai Sindaci d’Italia nella Sala Clementina, é stata un’emozione molto forte, che ha rivelato tutta la vicinanza e la capacità di comprensione che il Pontefice ha sempre dimostrato durante questi due anni così dolorosi e complicati che ci siamo trovati ad affrontare. Le parole che il Santo Padre ha voluto rivolgerci sono state un fortissimo sprone a coltivare sempre, incessantemente, l’ascolto dei nostri cittadini e la vicinanza alle persone, senza isolarsi o cadere nella tentazione di rifuggirvi.
Tessere relazioni sociali di qualità, offrire lavoro e dignità e non semplicemente un “pacco alimentare”, favorire l’intraprendenza e la creatività delle persone perché nuove economie possano trovare spazio nei territori, nei quartieri, nelle periferie: un principio, nel pieno rispetto della sussidiarietà, che ci deve guidare nel costruire pace e serenità.
Con l’udienza di questi giorni, i Sindaci sentono un senso ancora più profondo di gratitudine per Papa Francesco e un impegno forte a portare questo suo messaggio in ogni comunità e in ogni territorio del Paese, imparando dalle sue parole conclusive: “Vi accompagno con la mia preghiera e la mia benedizione. E vi chiedo per favore di pregare per me, perché anche io sono ‘sindaco’ di qualcosa!”.

I commenti sono chiusi.