BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO. Servizio Civile Universale: prorogato il bando. Nel Biellese sono 144 i posti disponibili

I giovani tra i 18 e i 28 anni interessati a diventare operatori volontari in progetti di Servizio Civile Universale in Italia e all’estero per 8 o 12 mesi hanno ancora qualche giorno per candidarsi. Infatti la scadenza del bando è stata prorogata fino alle ore 14 del 10 febbraio.
Il Servizio Civile Universale può essere svolto presso enti ed amministrazioni operanti in Italia e all’estero, associazioni umanitarie non governative (Ong) e organizzazioni private senza scopo di lucro; oppure onlus accreditate dallo Stato in uno dei seguenti settori: assistenza; protezione civile; patrimonio ambientale e riqualificazione urbana; patrimonio storico, artistico e culturale; educazione e promozione culturale e dello sport; agricoltura in zona di montagna, agricoltura sociale e biodiversità; promozione della pace tra i popoli, della nonviolenza e della difesa non armata; promozione e tutela dei diritti umani; cooperazione allo sviluppo; promozione della cultura italiana all’estero e sostegno alle comunità di italiani all’estero.
I progetti hanno una durata tra 8 e 12 mesi, con un orario di servizio di circa 25 ore settimanali. La data di avvio in servizio degli operatori volontari è differenziata per i diversi progetti e viene stabilita tenendo conto del termine delle procedure di selezione e di compilazione delle graduatorie, ma si può ragionevolmente prevedere l’avvio in tarda primavera, inizio estate. Il riconoscimento economico per gli operatori volontari impegnati nella realizzazione di progetti in Italia è pari a 444,30 euro; mentre per gli operatori impegnati all’estero è prevista una indennità giornaliera, in aggiunta all’assegno mensile.
Le informazioni utili per aderire a uno dei progetti attivi nel Biellese e le relative schede informative sono pubblicate sul sito dell’Informagiovani di Biella.
Degli undici posti disponibili presso il Comune di Biella tre riguardano l’Informagiovani, quattro la Protezione civile e tre i Servizi sociali. Un posto all’Informagiovani ed uno ai Servizi Sociali sono specifici sul tema della digitalizzazione. E’ possibile chiedere informazioni direttamente ai ventidue enti e associazioni coinvolte o all’Informagiovani, contattando i numero 015-3507380/381, WhatsApp 338.4954026.

I commenti sono chiusi.