BI24_2010/2020_DALLA REGIONE PIEMONTE/1. Gagliasso e Caucino, Lega: “Allontanamento zero: torna a casa l’ultima sorellina della famiglia cuneese”

«Si chiude in questi giorni una vicenda che ci lascia l’amaro in bocca. La più piccina dei quattro fratellini cuneesi allontanati dalla mamma è tornata a casa, tra i propri affetti e i propri cari. Sappiamo quanto la mamma prima, i fratelli più grandi dopo e l’opinione pubblica in seguito si siano battuti per riunire la famiglia vittima di un allontanamento ingiusto e dannoso. I ragazzi avevano scritto alla ministra Cartabia, per loro si erano mossi politici, giornalisti e semplici cittadini con una petizione. L’esigenza di intervenire sul sistema degli affidi oggi più che mai è una necessità, che l’assessore regionale alle Politiche sociali del Piemonte, la leghista Chiara Caucino, ha colto nel suo disegno di legge Allontanamento Zero».
Con queste parole il consigliere regionale cuneese della Lega Salvini Piemonte Matteo Gagliasso, insieme all’assessore regionale al Welfare con delega ai Bambini, nonché consigliere regionale del Carroccio, Chiara Caucino hanno accolto la notizia della riunione della famiglia cuneese che dal dicembre 2019 attendeva di riabbracciarsi dopo una sentenza ampiamente contestata.

I commenti sono chiusi.