BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/2. Grande partecipazione alla IV° edizione di “Nuvolosa”: 166 giovani hanno sviluppato il tema ‘La natura che verrà’

Sono 166 i giovani creativi che hanno partecipato al Premio Nuvolosa, il concorso dedicato al fumetto, riservato ai giovani tra i 16 e i 35 anni, organizzato dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Biella con la collaborazione dell’associazione Creativecomics, la collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e il supporto di UPBEduca, Palazzo Ferrero-Miscele Culturali, del Liceo Artistico cittadino e del Centro commerciale I Giardini.
Il tema di quest’anno è di urgente e grandissima attualità ed è stato sviluppato dai fumettisti in varie declinazioni: “La natura che verrà. Ritorno al passato – viaggio nel futuro”, collegato all’edizione 2022 di “Selvatica – Arte e Natura in Festival”, il Festival realizzato da Palazzo Gromo Losa e ideato da Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ed E20Progetti, con l’obiettivo di far dialogare le arti visive insieme alle meraviglie naturali del nostro pianeta, avendo come elemento di ispirazione gli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 per la tutela e salvaguardia dell’ambiente e che avrà luogo a Biella a partire dal 19 marzo.
Era invece a tema libero la sezione speciale dedicata alla sceneggiatura, che premierà la miglior storia/soggetto inedito, il cui testo verrà realizzato in fumetto da un disegnatore professionista e inserito nel catalogo della prossima edizione del concorso. A questa quarta edizione del concorso nazionale – spiega l’assessore alle politiche giovanili Gabriella Bessone – hanno partecipato 166 giovani, in linea con l’edizione precedente, che aveva registrato un aumento di lavori pervenuti rispetto al passato. Le opere pervenute sono 116 per il fumetto e 16 per il premio speciale riservato alla sceneggiatura, alcune realizzate in coppia o in gruppo. La giuria sta esaminando i lavori e ci stiamo preparando alla kermesse di marzo a Palazzo Ferrero, sperando di poter realizzare, insieme al direttore artistico Daniele Statella e a Creativecomics, tutto il ricco programma previsto nel fine settimana del 5-6 marzo e che comunicheremo a breve”.
L’Informagiovani ha registrato e archiviato tutte le tavole pervenute: molto numerosi (101) sono stati i partecipanti tra i 19 e i 29 anni, ma sono arrivate anche opere da 19 ragazzi under 18 e da 46 giovani tra i 30 e i 35 anni. La Fondazione Cassa di Risparmio di Biella è felice di sostenere ‘Nuvolosa’ con cui c’è una profonda affinità di contenuti, accentuata quest’anno dalla collaborazione con Selvatica – commenta il Segretario Generale Andrea Quaregna –. Il Biellese è un territorio ricco di arte e natura e siamo certi che la grande partecipazione giovanile al Festival potrà contribuire a far meglio conoscere e apprezzare le potenzialità del nostro territorio”.
Palazzo Ferrero è lieto di ospitare per la quarta volta nelle sale espositive il Festival, che come per gli anni scorsi si allaccia alle altre mostre” esprime la sua soddisfazione, il responsabile di Palazzo Ferrero, Fabrizio Lava. Le opere sono infatti arrivate da tutta Italia: il Piemonte guida la classifica con 28 partecipanti (4 quelli biellesi), seguito dai 19 dal Veneto, 16 dalle Marche, 15 dal Lazio, oltre 10 dalla Sicilia, dall’Emilia Romagna e dalla Lombardia (sono comunque rappresentate quasi tutte le regioni italiane).
Ora è iniziato il lavoro di selezione. Come negli anni scorsi, la commissione è prestigiosa e al contempo eterogenea, con profili professionali diversi tra loro: Davide Barzi scrive per le testate Martin Mystère e Nathan Never della Sergio Bonelli Editore. Per ReNoir Comics cura le serie Don Camillo a fumetti, pubblicata anche all’estero, e ha collaborato con Cut-Up Publishing. Partecipa alla realizzazione di fumetti e riviste, opera come curatore di varie collane con Editoriale Cosmo/Nona Arte. È autore di numerose serie e volumi dedicati a personaggi dello spettacolo, dello sport, del fumetto (tra cui Le Regine del Terrore per Cosmo Editoriale/Nona Arte, biografia delle creatrici di Diabolik). Alcune opere a cui ha lavorato hanno vinto premi prestigiosi. Ivan Calcaterra è fumettista e illustratore; da quasi trent’anni anni fa parte dello staff di disegnatori di Nathan Never, la serie fantascientifica della Sergio Bonelli Editore. Ha lavorato a Legs Weaver, primo personaggio femminile di casa Bonelli ad avere una testata propria; collaborato a Julia e Dylan Dog, alla serie Senzanima, alla rivista Focus Junior; con la testata fantasy Dragonero, con Piemme (su Geronimo Stilton) e periodici Mondadori, con la multinazionale Giochi Preziosi. Occasionalmente lavora anche in ambito pubblicitario e di pre-produzione e promozione cinematografica e televisiva, realizzando disegni e storyboard. Andrea Modugno è un disegnatore e illustratore: approda ufficialmente nel fumetto nel 2015 con la casa editrice Aurea; collabora con Wombat edizioni realizzando una delle storie della rivista “Aspera” a tema fantascienza; collabora con il mercato americano e francese. Con Massimo Pini realizza nel 2019 Darek (fantasy seriale) e nel 2020 la miniserie TestOne. Walter Trono è un fumettista che ha lavorato per numerose case editrici e aziende italiane ed estere (Star Comics, Editoriale Aurea, IDW Publishing, Wyrd Edizioni, Kimera Models, Sergio Bonelli editore) come illustratore, inchiostratore e concept artist. È insegnante di disegno e tecniche del Fumetto presso scuole professionali. Ha realizzato la locandina promozionale e la copertina del catalogo 2022 del Premio Nuvolosa. Saranno loro quattro a valutare i lavori e a selezionare le opere meritevoli di essere esposte a marzo a Palazzo Ferrero, oltre a decretare i vincitori dei premi. Per la sezione locale riservata agli studenti del Liceo artistico cittadino saranno tre le opere premiate. Durante l’evento di marzo è prevista la premiazione, l’inaugurazione delle esposizioni e una giornata – kermesse con numerosi fumettisti, che animeranno il fine settimana insieme ad alcuni dei prestigiosi autori protagonisti dell’esposizione.
Parallelamente alla mostra delle opere vincitrici e di altri sette migliori lavori partecipanti al Premio Nuvolosa, verranno infatti esposte alcune tavole tratte da: “Nathan Never. Uniti per il pianeta” (autori sono Bepi Vigna, Germano Bonazzi, Fabio Grimaldi e Marco Foderà; copertina di Sergio Giardo; Sergio Bonelli Editore), volume realizzato in collaborazione con il Ministero della Transizione Ecologica, in cui tre eroi Bonelli lottano fianco a fianco per difendere la Terra dalle conseguenze del “Climate Change”: per salvare il nostro futuro, l’Agente speciale Alfa dovrà viaggiare nel passato e alla sua missione si uniranno il pilota amazzonico Jerry Drake, meglio conosciuto come Mister No, e il Detective dell’Impossibile Martin Mystère; “Love” (edito da SaldaPress, lavoro di Frédéric Brémaud e Federico Bertolucci), serie di storie indipendenti con protagonisti diversi animali alle prese con avventure piene di imprevisti, ostacoli e con l’esplosione di sentimenti molto umani. Un ciclo di fumetti muti che è valso ai due autori cinque candidature complessive agli ‘Eisner Awards’ e ai due autori il successo internazionale; “Letters from animals” (autore Frédéric Brémaud e illustratore Giovanni Rigano), raccolta di storie raccontate dal punto di vista di alcuni animali le cui vite sono influenzate dalla società umana; adattamento grafico del celebre libro del conservatore della fauna selvatica Allain Bourgrain Dubourg.
Tra gli ospiti iniziamo a svelare i nomi di RobertAo Diso, uno dei maestri del fumetto italiano e storico autore delle avventure di Mister No e Giovanni Rigano; mentre altri prestigiosi creatori delle tavole che saranno esposte verranno resi noti in occasione della conferenza stampa fissata per il 23 febbraio.

I commenti sono chiusi.