BI24_2010/2020_DAL COSSATESE/2. Cossato, anche quest’anno è stata premiata da ‘Legambiente’ come comune “rifiuti-free”

Si è tenuta nei giorni scorsi la quinta edizione dell’Ecoforum per l’Economia Circolare di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta anno 2021, che ha visto l’assegnazione dei riconoscimenti ai comuni ‘rifiuti-free’ (ovvero con percentuale di raccolta differenziata superiore al 65% e rifiuto secco residuo inferiore ai 75 kg/abitante anno), tra i quali figura anche quest’anno il Comune di Cossato.
Il premio acquista particolare significato se si considera che i Comuni rifiuti-free con popolazione superiore ai 10.000 abitanti che hanno ottenuto il riconoscimento sono solo 4 in tutta la regione: Cossato, Bra, Borgomanero e Poirino. Se da un lato si dimostra ancora una volta che nelle realtà piccole è più facile ottenere ottimi risultati, soprattutto in termini di produzione pro capite di rifiuti secco residuo data la minore presenza di attività economiche produttrici di rifiuti urbani, d’altro canto il premio rappresenta l’ennesima conferma della bontà del lavoro svolto a Cossato in questi ultimi anni, in particolare con la scelta di mantenere la tariffa puntuale fermamente sostenuta dall’Amministrazione Comunale negli scorsi mesi.
Significativo in proposito appare il dato Provinciale, che vede 4 delle prime 5 posizioni occupate da Comuni che nel 2020 (anno a cui sono riferiti i dati) adottavano la tariffa puntuale: oltre a Cossato – come detto al primo posto, con una percentuale di raccolta differenziata pari al 83,83% – figurano infatti Gaglianico al secondo posto (81,53%), Vigliano Biellese al terzo (80,91%) e Biella al quinto (76%) – fonte: dossier ecoforum: https://bit.ly/3mtkx1d).

I commenti sono chiusi.