BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/3. Politiche giovanili: in arrivo un contributo di 30 mila euro per le attività di oratori e parrocchie

Durante l’ultima seduta, la giunta di Biella ha approvato il protocollo d’intesa che regola i rapporti tra il Comune e le parrocchie della città per la realizzazione di progetti e attività sociali, formative, culturali e ricreative. Grazie a questo strumento l’assessorato alle Politiche giovanili guidato da Gabriella Bessone stanzierà l’erogazione di un contributo di 30mila euro a valere sui bilanci correnti delle annualità 2021 e 2022.
Il protocollo d’intesa approvato dalla giunta consente al Comune di sostenere azioni e progetti realizzati dagli oratori a favore di minori, adolescenti e giovani allo scopo di ampliare la rete dei servizi e le opportunità di contrasto del fenomeno del disagio giovanile. A tale scopo metterà a disposizione le risorse finanziarie e concorrerà alla elaborazione del Piano annuale di intervento da concertare con gli oratori.
L’articolo 3 del protocollo d’intesa sancisce la composizione del “Tavolo di programmazione territoriale”, che definisce la progettazione. Sono membri di diritto del tavolo l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Biella e il parroco della Parrocchia del San Biagio. Sono componenti del tavolo: il dirigente del settore Servizi alla persona del Comune di Biella o suo delegato, rappresentanti dei diversi oratori, un membro del servizio diocesano di Pastorale giovanile.
Spiega l’assessore alle Politiche giovanili Gabriella Bessone: “L’amministrazione continua nel lavoro di collaborazione e progettualità con gli oratori, con particolare riferimento allo svolgimento delle attività extrascolastiche realizzate nel periodo settembre/giugno e quelle ludico ricreative realizzate nel periodo estivo. Si procede forti dei risultati estremamente positivi e della funzione educativa e formativa svolta dagli oratori durante gli scorsi anni”.

I commenti sono chiusi.