BI24_2010/2020_DAL FONDO EDO TEMPIA. Lo spettacolo per i 40 anni del Fondo, ora è a disposizione su ‘YouTube’

Il 19 giugno “40 anni” fu riservato a un pubblico ristretto, a causa delle limitazioni imposte dai provvedimenti per tenere la pandemia sotto controllo. Ma ora lo spettacolo dedicato al compleanno del Fondo Edo Tempia è a disposizione di tutti grazie al video girato nel pomeriggio della rappresentazione e realizzato da Martino Cominato. Lo si trova sul canale YouTube della Fondazione Edo ed Elvo Tempia a questo link: https://youtu.be/ZZGNY10IFRM.
Quel giorno la sede di via Malta e i giardini che la circondano vennero trasformati in una scenografia dalla fantasia di Opificiodellarte che ha ideato, prodotto e messo in scena lo spettacolo con le sue scuole di danza, musica e teatro. Gli scaloni d’ingresso della villa sono diventati il palcoscenico della scena introduttiva, in cui un Elvo Tempia accorato ha parlato di come sia nato il Fondo, sulla spinta del dolore per la morte del figlio. Accanto alla fontana del giardino le parole, la musica e la danza hanno ricordato i giorni della guerra e di Gim soldato che insegnava a leggere e scrivere i commilitoni analfabeti. Poi il pubblico ha fatto conoscenza con Remira Pizzoglio, la donna di Tollegno che fino alla sua morte ha destinato ogni mese diecimila lire della sua pensione per sostenere l’associazione, esempio di come la forza del Fondo sia il sostegno diffuso della popolazione. Le luci e i cuori portati dalle ballerine, dalle allieve di danza classica alle più piccole, hanno simboleggiato questo sostegno di tanti a beneficio dei pazienti e delle loro famiglie. E alla fine, sulle note di Imagine, è arrivato il momento degli applausi.
Lo spettacolo si è avvalso dei testi e della regia di Franca Bonato, della direzione artistica della scuola di danza di Claudia Squintone, coreografa insieme a Sabrina Colombo e Marina Vinciguerra, della musica di Francesca Gariazzo (voce), Giacomo Murdaca (chitarra) e Alex Cristilli (percussioni), delle attrici e degli attori Riccardo Urani, Giovanni Miglietti, Maurizia Mosca e Benedetta Antonello e delle ballerine, dalle più grandi alle più piccole, Stefania Boggio Bozzo, Elena Mosca, Andrea Passarella, Adele Pisani, Emma Buonaiuto, Faith Papika, Gaia Pozzati, Sara Bertinetti, Maria Sole Faggion, Chloe Ferraris, Cecilia Marfisi, Zaira Pennino, Adelaide Serratrice, Nicole Temporale.

I commenti sono chiusi.