BI24_2010/2020_L’ULTIMA NOVITA’ DELL’ASL. Ormai sono come gli “spacciatori”: vieni a Lessona, ti convinciamo e se vuoi ecco la tua dose…

All’iniziativa, promossa dall’ASBI in collaborazione con i Medici di Medicina Generale del territorio, hanno aderito i Comuni di Casapinta, Lessona, Mezzana Mortigliengo e Strona Venerdì 5 novembre, dalle ore 18 alle 21, il Palazzetto dello Sport di Lessona ospiterà un’iniziativa di sensibilizzazione e operativa riguardante la campagna vaccinale Covid. La serata, promossa dall’ASLBI in collaborazione con i Medici di Medicina Generale del territorio, ha raccolto la partecipazione organizzativa dei Comuni di Casapinta, Lessona, Mezzana Mortigliengo e Strona.
Nell’ambito dell’incontro informativo, la cittadinanza in età vaccinale potrà aderire con accesso diretto alla somministrazione della prima dose, oppure ricevere il richiamo con terza dose per coloro (dai 60 anni di età in su) che abbiano completato il ciclo vaccinale da più di sei mesi. L’invito a partecipare all’appuntamento è rivolto anche ai residenti in altri Comuni afferenti all’ASLBI. Si potrà prendere parte all’incontro liberamente senza prenotazione, nel rispetto delle precauzioni anti contagio.
Per l’Azienda Sanitaria Locale biellese interverranno i responsabili del Dipartimento di Prevenzione e del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica che, insieme ai Medici di Medicina Generale, ribadiranno l’importanza della vaccinazione nella lotta al Covid a tutela della salute della collettività. Nell’occasione sarà inoltre tracciato un bilancio della situazione nel biellese sulla campagna vaccinale.
«ASLBI e le amministrazioni del territorio vogliono andare ulteriormente incontro alle esigenze della popolazione con interventi mirati al benessere collettivo offrendo un’opportunità logistica in più per la vaccinazione – spiegano i responsabili di Dipartimento di Prevenzione e Sisp – Per i partecipanti sarà possibile conoscere e dibattere sulla campagna vaccinale in corso, oltre che ricevere in accesso diretto la prima o la terza dose a seconda dei singoli casi». Per ricevere la vaccinazione, è necessario presentare un documento d’identità in corso di validità e la tessera sanitaria. I minorenni devono essere accompagnati da un genitore/tutore munito di autocertificazione di responsabilità genitoriale e consenso alla vaccinazione, scaricabili sul portale ilpiemontetivaccina.

I commenti sono chiusi.