BI24_2010/2020_L’INTERVENTO. Daniele Camatel: “Eliminare subito il Green Pass: aberrazione sociale e legale sulle spalle dei lavoratori”

_Daniele Camatel
Voglio essere estremamente chiaro: dal mio punto di vista occorre immediatamente eliminare il Green Pass in quanto oltre ad essere un’aberrazione di natura sociale e per certi versi anche legale, (avendo snaturato il principio di base dell’ Unione europea nella misura in cui esorta e raccomanda la non discriminazione), esso si accanisce contro i lavoratori mettendoli “alla fame”.
Chi non è d’accordo con me, oltre a dovermi spiegare l’assalto alla sede Cgil di Roma da un fiume di folla e alle immagini delle forze dell’ordine che prendono a manganellate anche la gente che manifesta pacificamente, cercando di disperderla con gettiti di acqua mentre grida semplicemente libertà, mi dovrà anche spiegare come mai questa folla sterminata abbia preso di mira proprio il sindacato, simbolo di chi invece i lavoratori li dovrebbe proteggere e tutelare.
Non sarò di certo io a dare contro alle forze dell’ordine che ho sempre difeso a oltranza, vittime anch’esse di questa situazione e forse colpite anche più di altre categorie, ma troviamo ridicolo, miope e irresponsabile che i partiti prendano semplicemente le distanze da queste manifestazioni nascondendosi dietro la solidarietà e il ripudio delle violenze. La maggior parte dei partiti che in queste ore si affrettano a prendere le distanze dovrebbero invece prendere atto che sono state proprio le persone a prendere le distanze da loro pochi giorni fa, con un preoccupatissimo astensionismo di circa il 50%.
Forse per loro è più comodo continuamente plaudire al Presidente Draghi e al Presidente Mattarella. Io invece non comprendo che cosa stiano facendo di così saggio per il nostro paese, non ne ho la benché minima evidenza! Forse per loro e per chi prende circa 15.000 euro al mese è davvero difficile comprendere chi manifesta perché rovinato dalla crisi e dalla loro insipienza e fatica a mettere insieme il pasto con la cena. E’ un vero e autentico disastro!

I commenti sono chiusi.