BI24_2010/2020_DALLA REGIONE PIEMONTE. Preioni, Lega: “Sostegno alle aree interne: 12 milioni di euro per lo sviluppo sociale ed economico”

_Alberto Preioni (consigliere regionale Lega)
Dodici milioni di euro assegnati all’Ossola, una somma considerevole in grado di consentire l’attivazione di progetti legati allo sviluppo sociale ed economico del territorio, frutto di un lavoro che è durato mesi e che andrà in favore di tutta la collettività. Soddisfazione del presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte dopo la firma dell’accordo di programma sulle aree interne tra il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie e il governatore del Piemonte. Grazie al sostegno di Regione, Governo e enti locali sarà ora possibile avviare progetti nel campo della digitalizzazione, dell’efficientamento energetico, ma anche in ambito culturale, sanitario, nel welfare, nell’istruzione e nei trasporti.
Tutti settori considerati nevralgici per migliorare la qualità della vita e che toccano da vicino le esigenze dei cittadini, ancor più di quelli ossolani che abitano un territorio montano con difficoltà particolari. La Lega si era impegnata nei loro confronti per ridurre i disagi di chi vive e lavora nelle aree cosiddette disagiate, e oggi può cantar vittoria dopo questo risultato che prosegue nel solco del potenziamento delle strategie per le montagne. L’accordo di programma quadro approvato per l’Ossola è di 12.027.500 euro: 6.950.000 da parte della Regione attraverso fondi strutturali, 3.740.000 dallo Stato attraverso la legge di stabilità e 1.337.500 euro risorse pubbliche locali.
In particolare ne beneficeranno innanzitutto le valli Anzasca, Antrona e Bognanco. E in Piemonte a beneficiare dei finanziamenti sono anche le Valli di Lanzo e la Val Bormida. L’impegno finanziario complessivo è di circa 35 milioni. Il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte ringrazia il deputato ossolano del Pd per il fattivo interessamento in seno al Governo, ricorda di aver seguito da vicino il progetto quando ancora era sindaco di Borgomezzavalle e l’impegno dell’amministrazione regionale verso i territori che oggi fa segnare il punto con l’accordo di programma sulle aree interne, ma che solo pochi mesi fa aveva fatto registrare l’approvazione della legge sui canoni idrici che porta al Vco 14 milioni all’anno, per sempre.

I commenti sono chiusi.