BI24_2010/20_VOCI DA ROMA. Il Viceministro Pichetto: “Puntare sull’imprenditoria femminile, per le le dinamiche di crescita del Paese”

_Gilberto Pichetto (Viceministro Mise)
Un finanziamento iniziale pari a 40 milioni aumentato dalle risorse del NextGeneration Ue, 400 milioni, da utilizzare secondo le formule consolidate del contributo e del prestito agevolato e quelle, più innovative, dirette a promuovere startup guidate da donne nei settori ad alta tecnologia. È questo il momento giusto per riprendere il filo dell’imprenditoria femminile, rafforzarlo e portarlo dentro il nostro tessuto d’impresa.
La questione dell’imprenditoria femminile oggi è più forte rispetto al ventennio scorso: non c’è solo un aspetto culturale e sociale ma ci sono in gioco le dinamiche di crescita di un paese. Senza il contributo delle donne è indubbio che le nostre economie valgono meno. A livello internazionale c’è grande attenzione sul tema e noi abbiamo il dovere di sintonizzarci su quest’onda.
In un momento in cui l’Europa ci raccomanda una crescita sostenibile, rafforzare l’imprenditoria femminile significa anche favorire un’economia più attenta ai valori della sostenibilità. È questo dunque il momento per riprendere il filo dell’imprenditoria femminile, rafforzarlo e inglobarlo nel nostro tessuto imprenditoriale.

I commenti sono chiusi.