BI24_2010/20_DAL CAPOLUOGO/2. A Palazzo Ferrero, fino al 10 ottobre, la mostra “Cinque fili al centimetro: trame d’arte”

Fino al 10 ottobre, presso Palazzo Ferrero si potrà visitare la mostra “Cinque fili al centimetro: trame d’arte”, dedicata alla ditta produttrice di arazzi, fondata nel 1957 da Ugo Scassa a Valmanara, antica Certosa alle porte di Asti. L’arazzeria nasce dalla volontà di Scassa di unire l’arte contemporanea ai fili tessuti, di riportare l’arazzo ad essere espressione artistica del contemporaneo.
Il lavoro svolto nel corso di più di mezzo secolo dall’Arazzeria è in realtà un rapporto d’arte in continuo divenire. Ogni arazzo viene realizzato a mano grazie al sapiente lavoro dei maestri tessitori, tra i quali i membri della famiglia Scassa, che da generazioni custodiscono e tramandano il sapere artigianale e la cultura dell’arazzo.
Ore, mesi, anni di lavoro si trasformano in opere di altissimo valore artistico, esposte nei più grandi musei del mondo, nelle sale del Quirinale e nei Musei Vaticani. Una perfetta simbiosi tra arte e alto artigianato, storie di un antico sapere che si rende strumento di grande bellezza.

I commenti sono chiusi.