BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE/1. Servizio bus scuole: con la ripartenza trasporti più sicuri e 5.500 corse in più al giorno

Il presidente leghista della Seconda commissione del Consiglio regionale ha ascoltato l’assessore ai Trasporti per affrontare il tema della riorganizzazione del servizio in vista dalla ripartenza dell’anno scolastico, fissata per il prossimo lunedì. Per garantire un trasporto pubblico più efficiente e sicuro è stato previsto un potenziamento del Tpl pari ad almeno 5.500 corse giornaliere in più in tutta la regione, che saranno modulabili e ripartite in base alle esigenze espresse dai singoli territori.
La prima fase durerà un mese, per permettere all’assessorato di ricalibrare al meglio le frequenze dei passaggi di autobus, corriere, tram e treni. Nel corso del dibattito, il presidente della Seconda commissione non ha potuto però non segnalare alcune criticità relative alle indicazioni ricevute dal Ministero. In particolare, la capienza a bordo dell’80% non potrà garantire il rispetto delle distanze di sicurezza anti-Covid.
Allo stesso modo, pare irrealizzabile la direttiva che vorrebbe imporre la presenza fissa di un controllore a bordo: vuoi per una carenza di organico, vuoi per gli assembramenti che giocoforza si creerebbero con gravi ripercussioni sui tempi di percorrenza. Il presidente ha piuttosto auspicato che siano i viaggiatori a dar prova di buonsenso, evitando di salire a bordo di mezzi evidentemente troppo carichi.

I commenti sono chiusi.