BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE. Il viceministro Morelli: “Dal Governo, 141 milioni di euro per la viabilità piemontese…”

Il viceministro leghista alle Infrastrutture Alessandro Morelli, ha illustrato al gruppo Lega Salvini Piemonte le strategie che il Governo ha messo in campo per sostenere la mobilità di Torino. Ribadendo l’importanza strategica della Torino-Lione in uno scacchiere che vedrà l’Atlantico collegato con l’Est Europa, il viceministro ha ricordato come il Piano nazionale di ripresa e resilienza destinerà 141 milioni di euro per l’ammodernamento dell’intera rete del nodo di Torino, oltre a 50 milioni per le stazioni Dora e Zappata, 66 milioni per la tratta del Sfm tra San Paolo e Grugliasco e 75,5 milioni per la velocizzazione della linea Genova-Milano-Torino. Il programma finanzierà sei progetti in altrettanti quartieri per un totale di 90 milioni di euro nel solo capoluogo, mentre 85,4 milioni è lo stanziamento per l’edilizia residenziale pubblica.
Su sollecitazione della capogruppo della Lega in commissione Trasporti alla Camera, il viceministro ha anche assicurato un intervento sulla micromobilità, in particolare sull’utilizzo dei monopattini, con l’introduzione dell’obbligatorietà di targa e assicurazione e di casco per i conducenti. L’assessore regionale alla Sicurezza e consigliere del gruppo Lega Salvini Piemonte ha infine garantito la pubblicazione a breve del bando per dotare i taxi di telecamere a bordo. Nuovi sistemi di sicurezza anche per i mezzi del trasporto pubblico locale, oltre a una profonda revisione della normativa che riguarda il settore dei Noleggi con conducente, per frenare la concorrenza di Uber alle auto bianche.

I commenti sono chiusi.