BI24_2010/20_IL MONDO VISTO DA BIELLA. Sandro Delmastro: “Il vicepresidente di Solidarité et Progrès denuncia Tony Blair su Cgtn”

_Sandro Delmastro delle Vedove
Karel Vereycken, vicepresidente del partito francese Solidarité et Progrès, ha concesso un’intervista di tre minuti in diretta al programma “Asia Today” sul canale in lingua inglese della TV cinese CGTN, riguardo la situazione in Afghanistan. Pur essendo a favore della consegna di aiuti umanitari al Paese, Vereycken ha esortato l’Unione europea a “rompere con il partito della guerra e la NATO, che hanno fomentato guerre sanguinose in Paesi come l’Afghanistan, la Siria e la Libia, provocando il flusso dei migranti.
L’UE dovrebbe denunciare pubblicamente l’ex primo ministro britannico Tony Blair e gli interessi finanziari che rappresenta. Blair, che ci ha mentito in diverse guerre, ha avuto il coraggio di affermare che la decisione di Biden di ‘porre fine a guerre infinite’ sarebbe ‘imbecille'”. Quanto alla minaccia di una recrudescenza dell’estremismo con i talebani, Vereckyen ha osservato che l’unico modo efficace per combattere il pericolo dei radicali è lo sviluppo.
“La cosa peggiore ora sarebbe entrare in una logica di sanzioni contro i talebani. Possiamo tracciare delle linee rosse, ma se vogliamo che agiscano in modo positivo, è nel nostro interesse aiutarli a sviluppare il loro Paese”. Gli sforzi diplomatici internazionali, ha detto, anche da parte del G20, dovrebbero mirare a “progettare la ricostruzione delle infrastrutture di base per l’energia, i trasporti e la gestione dell’acqua”.
Lo sradicamento delle coltivazioni di oppio e la sua sostituzione con un’agricoltura moderna è un altro argomento di interesse comune, così come il progetto TAPI per portare il gas naturale dal Turkmenistan all’India attraverso l’Afghanistan e il Pakistan. “Sarà costoso? Bisogna ricordare che il costo di un solo giorno di guerra è stato più alto del costo dell’istruzione di tutti i bambini dell’Afghanistan per un anno intero”.

I commenti sono chiusi.