BI24_2010/20_OROPA 500/6. Il giorno dell’Incoronazione, Patrizia Maggia racconta la Madonna Nera attraverso le acqueforti del Santuario

Visita guidata nell’ambito del percorso espositivo “Biella incontra Oropa”, con un particolare approfondimento alla mostra “L’Immagine della Madonna di Oropa attraverso i secoli”, Acqueforti dagli antichi rami conservati in Santuario” a cura di Patrizia Maggia. La visita guidata, che verrà proprio svolta da Patrizia Maggia, offre la possibilità di conoscere la tecnica dell’incisione e della stampa. Nello specifico verrà presentato il mestiere dello stampatore, così importante per la buona riuscita dell’opera stampata. Si potranno vedere le fasi di inchiostratura e successiva stampa di una lastra attraverso l’utilizzo di un torchio calcografico. Così come per un compositore il musicista interpreta la partitura scritta, per un artista incisore, lo stampatore ne interpreta il segno.
Nella seconda metà del secolo scorso, furono casualmente ritrovate in un sottotetto del Santuario alcune lastre, recanti l’effige delle statua della Madonna di Oropa. Un ritrovamento prezioso, le lastre in rame, in tutto una quarantina di varie dimensioni, erano perfettamente conservate e raffiguravano oltre l’immagine della Madonna e di alcuni santi, vedute del Santuario e interni delle Cappelle del Sacro Monte.
Le incisioni più antiche risalgono al XVII secolo, le ultime realizzate in occasione della terza incoronazione del 1820, tutte esprimono un’intensa devozione e molte recano inciso nella parte inferiore “Vero ritratto della Madonna di Oropa, che si venera nel Sacro Monte”.
Ad oggi non è più possibile effettuare nuove tirature per salvaguardare l’integrità delle matrici, ma per diffondere l’immagine della Madonna d’Oropa attraverso i secoli e l’arte della stampa, si è pensato di realizzare la fotoincisione da alcune stampe, queste verranno successivamente stampate sulla preziosa carta realizzata appositamente da Carifac’arte di Fabriano, nell’ottica di creare rapporti e sinergie tra la rete delle Città Creative UNESCO per Craft e Folk Arts. La visita guidata è compresa nel biglietto della mostra, il costo è di 3 euro. Prenotazione visita guidata al 388.5647455. Posti limitati.

I commenti sono chiusi.