BI24_2010/20_VOCI DA ROMA/1. Il Viceministro Pichetto: “Industria: serve patto di legislatura sulla competitività del Paese: più moderni e innovativi”

_Gilberto Pichetto (Viceministro Mise)
Per aumentare il potenziale di crescita della nostra economia e incoraggiare nuovi investimenti serve un progetto di legislatura sulla competitività dell’Italia. E’ il momento di concentrare le energie sulla priorità più stringente del nostro Paese e cioè la competitività del sistema produttivo italiano. E’ questa la migliore concezione di una politica industriale non assistenziale. La questione numero uno è la liberalizzazione dell’economia italiana e il sostegno alla competitività delle imprese, strumenti fondamentali per aumentare il potenziale di crescita del paese.
Se si vuole evitare di regalare sussidi e indennizzi in giro per tacitare le proteste di chi non ce la fa sui mercati, bisogna ridisegnare le politiche di aiuto: il Mise deve diventare la sede della politica per la competitività del nostro sistema produttivo, in attuazione degli indirizzi di Palazzo Chigi. E’ il momento che tutte le forze politiche accettino una discussione sul tema con l’obiettivo di mettere insieme mano ad una strategia di politica industriale più moderna e innovativa.

I commenti sono chiusi.