BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE/1. Cerimonia di consegna del ‘Drapò’ ai sindaci del biellese. Mosca: “Simbolo di identità e di unità”

Si è svolta al Teatro Sociale di Biella la cerimonia di consegna del Drapò ai sindaci della nostra provincia, organizzata dal Consiglio regionale del Piemonte. All’incontro erano presenti il Presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Stefano Allasia, il consigliere regionale biellese Michele Mosca, membro dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, le autorità civili, politiche e religiose e tanti sindaci, i veri protagonisti della giornata: «Dopo essere stati in trincea ed esservi spesi con tutte le vostre energie per uscire dalla prima fase della pandemia, quella sanitaria – la più dolorosa – ora è significativo vedervi riuniti per la consegna del Drapò, la bandiera della nostra Regione che unisce tutti senza distinzioni politiche. Un simbolo storico, culturale e identitario” così nel saluto iniziale del consigliere Mosca, che ha sottolineato come i sindaci siano stati, «ancora una volta – come sempre – in prima linea al fianco dei nostri concittadini». Mosca ha poi ricordato l’impegno della Regione, «che dapprima ha fornito gli strumenti per far fronte all’emergenza sanitaria, da quelli materiali alle più ordinarie informazioni sul comportamento da tenere e sulle indicazioni da dare ai cittadini e successivamente ha cercato di accompagnare la ripresa economica con strumenti propri. Sono state tante le iniziative a sostegno dei Comuni portate avanti in Consiglio regionale, tra le quali ricordo in particolare la legge 18 grazie alla quale nel 2020 sono stati finanziati contributi per le opere pubbliche e che potrebbe ora essere un importante strumento per il rilancio dei territori».
La bandiera della nostra Regione, il Drapò, simbolo di appartenenza e riconoscimento di tradizioni e valori, è simbolo di vicinanza della Regione alle comunità locali, ai territori e alle amministrazioni. Consegnandola ai Sindaci di tutti i Comuni del Piemonte, il Consiglio regionale ha voluto ricordare anche i 50 anni della Regione Piemonte, che si sarebbero dovuti celebrare nel 2020. Il consigliere Mosca ha rimarcato anche come la bandiera del Piemonte rappresenti tutti i piemontesi sotto un unico storico vessillo al di là degli schieramenti partitici e come accomuni le bellezze e le peculiarità della nostra Regione. «Credo che nel nostro Paese serva sempre più piemontesitá. Il Drapò è simbolo di identità e di unità, ci ha rappresentato nei secoli e ci rappresenterà sempre. Quindi esponetelo con orgoglio sulle facciate dei vostri Municipi. Guardiamo avanti, buon lavoro a tutti e viva il Piemonte!».

I commenti sono chiusi.