BI24_2010/20_RUGBY SERIE A. Il club gialloverde e Mapfre Assistance, siglano una partnership nel nome della ripresa dello sport

Mapfre Assistance sigla una partnership con Biella Rugby. Il brand commerciale di Mapfre Asistencia, Compagnia multinazionale di assicurazioni, ri-assicurazioni e servizi con sede italiana a Verrone (BI), sarà presto visibile e per un anno in numerosi spazi della Cittadella del Biella Rugby Club, durante alcune iniziative con i dipendenti e sulle maglie pre-gara della prima squadra del Club iscritto al campionato di Serie A, per il match internazionale della stagione sportiva 2021/2022.
Gian Paolo Aliani Soderi, direttore generale di Mapfre Assistance e Mapfre Warranty Italia dichiara: “Siamo entusiasti di poter nuovamente essere presenti sul territorio unendo l’immagine della nostra azienda, multinazionale di assicurazioni e servizi, con una squadra nata e cresciuta nella stessa città. Entrambe le nostre realtà possono vantare una grande forza e solidità dimostrate anche durante questo ultimo anno e mezzo e siamo felici di essere al fianco di Biella Rugby in questo momento di ripresa. Insieme abbiamo concretizzato un progetto condiviso di comunicazione denominato ‘Equipo’. I valori dello sport infatti bene si integrano con la nostra realtà aziendale: passione, rispetto delle regole, gioco di squadra, integrità e famiglia sono un denominatore comune di Mapfre Assistance e Biella Rugby Club”. Così Cesare Maia, presidente Biella Rugby Club: “Siamo molto orgogliosi della decisione di Mapfre Assistance di entrare nella famiglia Biella Rugby Club. Avere in comune idee e progetti, rende l’ingresso di Mapfre strategico per la nostra crescita in questo significativo momento di ripartenza. Condivideremo momenti importanti unendo gli aspetti più positivi del nostro sport con i valori che MAPFRE esprime dentro e fuori l’azienda”. L’accordo di collaborazione tra Mapfre Assistance e Biella Rugby è iniziato già da diverso tempo, grazie all’ex presidente del club gialloverde Vittorio Musso. Prende forma solo in questi giorni a seguito dell’interruzione dei campionati dovuta alla pandemia.

I commenti sono chiusi.