BI24_2010/20_VOCI DA ROMA/2. Paolo Tiramani, Lega: “Volontari Reithera trattati come No Vax. Inaccettabile. Ecco la soluzione…”

_Paolo Tiramani (Deputato Lega)
Il problema di chi, come me, si è offerto di testare il vaccino italiano ma non riesce ad ottenete il Green Pass perché Reithera non è stato riconosciuto e la sperimentazione è stata sospesa potrebbe trovare soluzione. Ho presentato la mia idea ai due sottosegretari al ministero della Salute Pierpaolo Sileri e Andrea Costa: vengano richiamati tutti i volontari di Reithera presso le Asl di competenza, venga sottoposto loro un test sierologico e, in caso di copertura anticorpale, vengano iscritti manualmente al portale per ottenere il Green Pass.
Così si uscirebbe da questo assurdo, e penalizzante, impasse che limita oltre mille cittadini italiani “colpevoli” di aver preso parte alla sperimentazione con lo scopo di contribuire alla ricerca contro il Covid. E’ necessario porre fine a questo limbo perché, se non si dovesse trovare una soluzione in tempi rapidi, i mille cittadini italiani che si sono sottoposti alla sperimentazione per il bene della comunità, verranno trattati alla stregua dei No Vax e questo è inaccettabile.

I commenti sono chiusi.