BI24_2010/20_IN POCHE PAROLE. Felice Vecchione: “Quelle atlete norvegesi, condannate per non aver indossato il bikini…”

_Felice Antonio Vecchione
La federazione ha condannato le atlete della squadra norvegese di pallamano a pagare a una multa equivalente a 1500 euro. Motivo? Si sono rifiutate di indossare i tradizionali slip e bikini. Ahimé, stiamo decisamente avanzando nel più autoritario dei regimi comunisti o fascisti.
Ora tutto sta diventando sessista, prima erano le donne a farsi belle con bikini, pantaloni attillati o mini gonne; erano gli anni sessanta quando lo spirito di libertà aleggiava fra le nostre generazioni; ogni occasione per mostrarsi era colta al volo, oggi con il politicamente corretto ogni occasione è buona per denunciare chi decide di noi e del nostro “way of life”. Dobbiamo smettere di agire e pensare liberamente per paura di offendere qualcuno.
La Lufthansa ha perfino tolto dalle registrazioni in aereo il buongiorno Signori e Signore: un saluto che poteva creare delle discriminazioni e che alcuni, ovvero tutti coloro che non si identificano in uno dei due generi, potessero sentirsi offesi. Ma che scherziamo… Al bando tutte le forme di discriminazione e di radicalizzazione in Europa al bando il ‘politically correct’ prima di vedere i nostri figli defraudati da quella che chiamiamo ancora per poco libertà.

I commenti sono chiusi.