BI24_2010/20_DAL BASSO BIELLESE. Il Movimento 5 Stelle Biella: “Siamo contrari al termovalorizzatore che verrà realizzato a Cavaglià”

_Movimento 5 Stelle Biella
“La società A2A Ambiente intende realizzare un termovalorizzatore di rifiuti nel Basso Biellese. Il M5S manifesta una netta e motivata contrarietà a tale progetto a fianco di comitati e cittadini, per la difesa dell’ambiente e della salute. Gli inceneritori non eliminano le discariche: per ogni 6 kg di rifiuti bruciati ne risulta 1 di cenere tossica che necessita di una discarica speciale. Il principio di precauzione dovrebbe tenere conto del fatto che impianti del genere posti in zone poco ventilate come Cavaglià e dintorni pongono il problema del progressivo accumulo di inquinanti nei terreni agricoli.
Infine i termovalorizzatori sono inconciliabili con una politica di decisa riduzione e riciclo dei rifiuti. O si riciclano carta e plastica sottraendoli alla bocca dell’inceneritore o si fa una timida raccolta per lasciare la frazioni combustibili ai termovalorizzatori. Noi siamo decisamente per uno scatto in avanti della politica di riduzione dei rifiuti e della raccolta differenziata. Nel Biellese i risultati sono mediamente ancora scarsi e inadeguati. Anche per questo c’è chi pensa ai termovalorizzatori.
Pensiamo poi a una consistente riduzione a monte degli imballaggi di plastica e su questo fronte presenteremo proposte innovative sul versante educativo e commerciale. Non vogliamo che la porta sud occidentale del Biellese sia arricchita di un nuovo impianto di trattamento dei rifiuti. La vicenda inceneritore rischia di essere la fotocopia di quanto avvenuto al Brianco, privati a dettare l’agenda e la politica che sembra restare a guardare. Il Biellese che abbiamo in mente punta anche dal punto di vista economico sulle sue enormi risorse ambientali. La sua area sud che diventi la pattumiera del Piemonte e il terreno di conquista di privati e multinazionali non può che nuocere al territorio”.

I commenti sono chiusi.