BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE/2. Domenico Rossi, Pd: “Risorse insufficienti per le rsa. Il settore è fortemente in crisi”

_Domenico Rossi (consigliere regionale Pd)
Ben vengano le risorse che Regione Piemonte ha messo a disposizione per le RSA. Si tratta di un settore fortemente in crisi per il Covid, ma anche per i mancati inserimenti di questi mesi da parte delle ASL. Il problema, però, è che quanto stanziato è fortemente insufficiente e non eviterà il default di diverse strutture, soprattutto le più piccole, che caratterizzano il tessuto piemontese. Così facendo, nel giro di pochi mesi resteranno solo le grandi realtà, spesso multinazionali, a poter operare nel settore.
Come Partito Democratico stiamo lavorando affinché aumentino i servizi domiciliari, ma nel frattempo non possiamo pensare di cancellare delle realtà che da decenni si occupano degli anziani, anche per salvaguardare i posti di lavoro. A tal proposito sarebbe interessante capire dove sono finiti i risparmi che la Regione ha prodotto con le RSA? Sarebbe bello se avessero finanziato maggior servizi domiciliari, ma dubitiamo che sia così.
Stiamo ricevendo, inoltre, diverse segnalazioni, da strutture che non erano a conoscenza del bando della regione e che, quindi, non hanno richiesto il contributo. Interrogheremo la Giunta per capire se sono stati utilizzati tutti i canali e per chiedere di valutare una riapertura dei termini di presentazione delle domande.

I commenti sono chiusi.