BI24_2010/20_DAL CAPOLUOGO. La Città di Biella a Milano Unica al fianco delle aziende per il progetto Green Deal

Si è aperta ieri, a Rho Fiera Milano, la 33a edizione di Milano Unica. L’amministrazione della Città di Biella ha voluto essere al fianco degli imprenditori, con la visita nella giornata inaugurale dell’assessore alle Attività Economiche Barbara Greggio. Come puntualizzato dal presidente di Milano Unica Alessandro Barberis Canonico nel suo intervento di benvenuto, anche la Città di Biella si allinea a tutto il comparto con il desiderio di fare sistema “come un auspicio unanime verso il ritorno alla normalità”.
Tra i temi cardine di questa edizione di Milano Unica ci sono obiettivi che si legano strettamente al progetto Biella Green Deal, presentato lo scorso gennaio dall’amministrazione comunale. In particolare la crescita degli obiettivi in chiave Tendenze e Sostenibilità da tempo sono al centro del lavoro di Milano Unica: il legame sempre più stretto tra produzione creativa e approccio attento ai materiali e ai processi di produzione che con Biella Green Deal si punta a valorizzare con i prossimi step. In particolare dovranno portare alla progettazione e al lancio della campagna marketing e allo sviluppo del green deal shopping all’interno del Duc (distretto urbano del commercio) presentato dalla Città di Biella in Regione Piemonte.
L’assessore alle Attività Economiche Barbara Greggio coglie questa occasione per un breve aggiornamento sul progetto: “Dopo essere stati ammessi nella graduatoria del Duc, siamo in attesa della prima trance di finanziamento. Nel frattempo restiamo convinti che anche l’amministrazione deve dialogare con il mondo imprenditoriale per una maggiore integrazione e un costante dialogo tra tutte le attività economiche”. Nella foto l’assessore Barbara Greggio porta il saluto dell’amministrazione al presidente di Milano Unica Alessandro Barberis Canonico, al vice presidente Uib Paolo Barberis Canonico e al membro del consiglio degli industriali Lucia Bianchi Maiocchi.
Aggiunge l’assessore Greggio: “I segnali della ripartenza sono incoraggianti, ma come territorio dobbiamo necessariamente aprirci a nuove sfide sui temi della sostenibilità, della crescita digitale e di una maggiore flessibilità e agilità della filiera, argomenti che anche gli enti pubblici devono tenere a mente nelle azioni su scala locale. Ho apprezzato infine molto l’intervento del ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti che ha recepito e accolto le richieste arrivate dal mondo della moda, un comparto chiave del nostro Paese al pari dell’automotive”.

I commenti sono chiusi.