BI24_2010/20_IL MONDO VISTO DA BIELLA. Sandro Demastro: “Un’alternativa all’Ordine (unipolare) basato sulle regole”

_Sandro Delmastro delle Vedove
Andrey Kortunov, direttore generale del Consiglio Russo per gli Affari Internazionali (il principale pensatoio associato al Ministero russo per gli Affari Esteri), ha preso la parola dopo la signora Zepp-LaRouche, sul tema “Il vertice di Ginevra ha cambiato i rapporti tra Stati Uniti e Russia?”. Kortunov ha osservato che, dati gli attacchi politici statunitensi alla Russia e al suo governo, le aspettative per il vertice erano alquanto risicate, ma la decisione di asserire congiuntamente che una guerra nucleare non può essere vinta e non deve essere combattuta, e l’accordo sulle trattative ad alto livello per il disarmo, sulla guerra cibernetica e su altri temi sono segni di speranza per il miglioramento dei rapporti tra le due grandi potenze. Tuttavia, ha detto, un progresso duraturo non sarà possibile senza idee innovative che, come quelle discusse alla conferenza dello Schiller Institute, superino la “saggezza convenzionale”. Nella prima sessione hanno parlato anche Atul Aneja, direttore di Indianarrative.com; il col. Richard Black, ex capo della Divisione Penale dell’Esercito (JAG); Ray McGovern, ex esperto di Russia per la CIA e co-fondatore dei Veterani Professionisti di Intelligence per la Sanità mentale (VIPS).

I commenti sono chiusi.