BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE. La Lega: ordine del giorno per la candidatura di Torino a sede della prossima Gigafactory di Stellantis

Torino – spiegano i consiglieri regionali della Lega Sara Zambaia e Andrea Cerutti e l’assessore regionale Fabrizio Ricca -, grazie alla Fiat, ha segnato la storia del settore automobilistico non solo italiano. Ora, con il suo imponente bagaglio fatto di esperienza, tradizione, reti di forniture, produzione, assemblaggio e innovazione, è senza dubbio la candidata ideale per la produzione di batterie per automobili elettriche. Per spazi, competenze e maestranze, lo stabilimento di Mirafiori non può che essere il luogo più adatto per questo nuovo strategico investimento”.
“Il capoluogo piemontese ha, dunque, tutti i requisiti per ospitare la prossima Gigafactory di Stellantis. Sostenere questo progetto – aggiungono i leghisti – è dovere di tutti. In ballo non c’è soltanto il ruolo di leader indiscusso del comparto automotive che il Piemonte merita di nuovo di ricoprire, ma anche la creazione di migliaia di nuovi posti di lavoro”.
“Come indicato dal nostro leader Matteo Salvini e dal nostro segretario Riccardo Molinari, che ringraziamo per la loro costante attenzione per il Piemonte – conclude il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni -, quella per la Gigafactory di Stellantis è una sfida strategica che dobbiamo vincere. Fare di Mirafiori uno dei poli europei della mobilità sostenibile significa avviare una nuova rivoluzione industriale per Torino e tutto il Piemonte, vero punto di svolta per lasciarci alle spalle il cataclisma della pandemia. Lavoro e sviluppo: il gruppo Lega Salvini Piemonte è pronto a fare la sua parte per portare a casa il risultato”.

I commenti sono chiusi.