BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE. Leone, Lega: “Finanziati i primi 25 distretti del commercio, in difesa dell’economia locale”

La Regione, con l’assessore leghista al Commercio Vittoria Poggio, ha stanziato mezzo milione di euro per finanziare i primi 25 progetti relativi all’istituzione di altrettanti distretti del commercio, nell’attesa di attingere a una più ampia graduatoria che andrà a rivitalizzare tutte le province del Piemonte. Il provvedimento mira all’introduzione di modelli innovativi di sviluppo a livello urbano o intercomunale, per sostenere e rilanciare il commercio attraverso strategie capaci di rispondere agli effetti economici della pandemia. Parallelamente, la Regione ha voluto creare un sistema strutturato e organizzato territorialmente, in grado di coinvolgere le singole attività commerciali con i Comuni, le organizzazioni imprenditoriali, le imprese, i consumatori e gli altri soggetti portatori di interesse. L’obiettivo finale è quindi quello di dotare i nostri territori di nuovi strumenti capaci di garantire il presidio commerciale e l’occupazione.
“La Regione a trazione Lega con il nostro assessore Vittoria Poggio – commenta Claudio Leone, consigliere del gruppo Lega Salvini Piemonte e presidente della Terza commissione del Consiglio regionale – dimostra ancora una volta la sua costante attenzione al commercio di vicinato, in un momento delicato come è quello del post pandemia. Con questo provvedimento andiamo a finanziare 25 distretti del commercio in Piemonte, ma si tratta solo del primo passo di una strategia più ampia che andrà a istituire queste nuove forme di aggregazione economica in tutti i territori della nostra regione. Da imprenditore prestato alla politica, so bene quanto sia essenziale sostenere con soluzioni anche innovative un comparto che è baluardo contro la desertificazione delle nostre province e insostituibile custode del loro senso di comunità. E so altrettanto bene che l’unione fa la forza, specialmente nei periodi di difficoltà. Da consigliere eletto in Canavese, voglio infine congratularmi con Ivrea, Rivarolo e San Benigno che hanno visto accolti i loro progetti”.

I commenti sono chiusi.