BI24_2010/20_DALL’OSPEDALE. Campagna vaccinale Covid: undici giorni di accesso diretto per i cittadini. Precedenza ai vallecervini

Prima quattro giorni riservati agli abitanti della Valle Cervo, poi un’intera settimana di accesso diretto per tutti i cittadini dai 16 anni in su residenti nel territorio dell’Asl di Biella. È la nuova iniziativa organizzata dall’Azienda Sanitaria Locale biellese per incrementare la campagna vaccinale Covid e, di conseguenza, garantire sempre di più la sicurezza delle persone. Il trend dei contagi e dei ricoveri in Ospedale nelle ultime settimane infatti sta confermando l’utilità e l’efficacia del vaccino per contrastare la pandemia: a mercoledì 30 giugno gli isolamenti di soggetti positivi al Covid si sono ridotti a 13 unità, con una presenza di ricoverati al Degli Infermi ormai residuale. Per questo motivo è necessario “spingere” ulteriormente sulla vaccinazione, oltre alle 140.000 somministrazioni totali già effettuate. Pertanto per i prossimi undici giorni, grazie all’impegno degli operatori sanitari e amministrativi dell’Azienda e dei volontari, sarà garantito accesso diretto per la prima dose a chi non ha ancora sottoscritto la pre adesione sul portale ilpiemontetivaccina.
Da ieri e fino a domenica 4 luglio compresa, i residenti nei Comuni della Valle Cervo potranno essere vaccinati con accesso diretto, senza quindi la necessità di un appuntamento, a partire dai 16 anni di età (i minorenni dovranno essere accompagnati da un genitore o da un tutore legale per la compilazione del modulo di consenso informato). Dalle ore 10 alle 18 sarà possibile recarsi all’hub vaccinale del gruppo Sella (via Corradino Sella 6/A) a Biella, muniti di documento d’identità in corso di validità, per ricevere la somministrazione della prima dose. La tipologia di vaccino sarà assegnata al singolo vaccinando secondo le disposizioni delle autorità competenti per fascia d’età e categoria di rischio oppure, ove possibile, a scelta del cittadino compatibilmente alla disponibilità in dotazione.
I Comuni interessati sono Piedicavallo, Sagliano Micca, Andorno Micca, Campiglia Cervo, Miagliano, Pralungo, Quittengo, Rosazza, San Paolo Cervo, Tavigliano e Tollegno. L’area della Valle Cervo è stata scelta prioritariamente per poter osservare i flussi iniziali. Da lunedì 5 luglio a domenica 11 luglio compresa l’iniziativa infatti sarà poi estesa a tutti i residenti nel territorio dell’Asl di Biella. Sempre dalle ore 10 alle 18 negli hub vaccinali del gruppo Sella e della sede Biver Banca (via Carso 15) a Biella e in quello di Candelo (salone Polivalente) ogni vaccinando a partire dai 16 anni potrà accedere direttamente alla somministrazione. Le modalità restano le stesse: esibizione di un documento d’identità in corso di validità e nessun appuntamento già ricevuto tramite portale ilpiemontetivaccina. Chi avesse ricevuto un appuntamento o effettuato la pre adesione, dovrà attenersi alle informazioni già indicategli o in fase di comunicazione.
Queste tipologie di accesso diretto vanno ad aggiungersi a quella prioritaria per la fascia d’età over 60, valida in tutta la Regione Piemonte. Da lunedì 28 giugno il centro di riferimento per il biellese degli ultrasessantenni che devono ancora ricevere la prima dose è la sede Biver Banca a Biella, dal lunedì alla domenica dalle ore 9 alle 19, senza appuntamento o pre adesione. Sul portale ilpiemontetivaccina inoltre per gli over 60 è possibile scegliere il vaccino per l’inoculazione.

I commenti sono chiusi.