BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE. Preioni, Lega: “Solidarietà al titolare della discoteca Trocadero, e ora si rimetta in moto il settore del divertimento”

Diritto al divertimento sicuro e ragionevole. Il settore dei locali da ballo e delle discoteche ha subìto più di altri gli effetti negativi della pandemia, con decine e decine di attività che rischiano di chiudere. Ora che la situazione volge al sereno grazie all’intensificarsi della campagna vaccinale che coinvolge anche i giovani, è importante non abbassare la guardia ma al contempo ridare subito il diritto al lavoro al settore: in Piemonte si contano oltre 200 aziende ferme. E’ importante poter garantire anche il diritto a un divertimento sano e controllato per milioni di ragazzi e ragazze che fino a pochi giorni fa sono stati chiusi in casa per mesi. Nelle piazze e nei lidi si balla senza regole, mentre nelle discoteche no: è arrivata l’ora di accelerare sulla linea delle riaperture in sicurezza avviate dal governo grazie al nostro pressing, e di calendarizzare il via libera. In questo senso preannuncio anche un ordine del giorno a mia firma a Palazzo Lascaris, perché non riaprire i locali notturni significherebbe premiare abusivismo e illegalità”.
Lo dichiara il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, solidarizzando col gesto di protesta compiuto dal titolare della discoteca “Trocadero” di Domodossola che è salito sul tetto del suo locale per sensibilizzare le istituzioni contro le limitazioni per le riaperture dei locali da ballo.

I commenti sono chiusi.