BI24_2010/20_DA LILT BIELLA. Torna l’iniziativa “Porta in Spalla la Prevenzione”: la lotta al cancro sale in montagna per promuovere l’esercizio fisico

Una recente ricerca del National Cancer Institute statunitense, esaminando i dati di 1.44 milioni di persone, ha messo in luce che chi fa attività fisica ha il 7% di rischio in meno di ammalarsi di tumore e, per alcune tipologie, questa riduzione del rischio va oltre il 20%: fare esercizio fisico riduce il rischio di contrarre il cancro, aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari e croniche e migliora in generale la qualità della vita. Da questi concetti e dalla tradizione degli escursionisti di fare da “portantini” durante l’ascesa ai rifugi alpini, nasce l’iniziativa “Porta in Spalla la Prevenzione” che per il secondo anno consecutivo vede coinvolti camminatori, associazioni di montagna e numerosi rifugi alpini biellesi e valdostani in un progetto di sensibilizzazione e raccolta fondi a favore della prevenzione oncologica.
Il simbolo dell’iniziativa sarà ancora la Borraccia Solidale “Prevenire è Venire”, in una nuova veste grafica scelta dagli amici di LILT Biella tramite un sondaggio che ha raccolto oltre 650 votazioni. Scegliendo la Borraccia Solidale, disponibile in tutti i rifugi che aderiscono all’iniziativa, gli escursionisti potranno sostenere i servizi di diagnosi precoce di LILT Biella, condividere l’importanza dei corretti stili di vita per prevenire le malattie oncologiche e trasmettere il proprio amore per l’ambiente e il territorio.
L’obiettivo dell’iniziativa non è solamente quello di stimolare le camminate all’aria aperta, ma anche una corretta assunzione di acqua giornaliera (circa due litri al giorno), un minor utilizzo di plastica e una riscoperta delle nostre montagne. Valori condivisi anche da ATL Biella Valsesia Vercelli che sostiene e promuove l’iniziativa.
“Abbiamo l’immensa fortuna di vivere un territorio che offre a tutti l’occasione di una bella passeggiata nella natura – commenta il Dott. Mauro Valentini, presidente di LILT Biella – una buona abitudine che può contribuire significativamente alla lotta contro i tumori che LILT Biella porta avanti con determinazione da oltre 25 anni attraverso la promozione dei corretti stili di vita, le attività di prevenzione e di riabilitazione fisica e psicologica. Siamo felici che ATL Biella Valsesia Vercelli, numerose associazioni biellesi legate alla promozione del territorio e dell’attività fisica, i rifugi biellesi e singoli appassionati di montagna abbiano scelto ancora una volta di sposare questa iniziativa, perchè è grazie a gesti di solidarietà, sostegno e collaborazione che possiamo portare avanti la nostra missione; e proprio grazie alla collaborazione con LILT Valle d’Aosta, la borraccia LILT sarà presente anche nei rifugi valdostani legati al Biellese”. È possibile partecipare all’iniziativa “Porta in Spalla la Prevenzione” donando 10,00 euro per la borraccia “Prevenire è Vivere”, oppure offrendosi portantini per la consegna delle borracce a uno dei rifugi biellesi coinvolti.
Ecco i rifugi che aderiscono a “Porta in Spalla la Prevenzione”.
_Valle Elvo
RIFUGIO ALPE CAVANNA, RIFUGIO ALPE PIANETTI, RIFUGIO MOMBARONE, RIFUGIO DELFO E AGOSTINO CODA
_Valle Oropa
RIFUGIO CAPANNA RENATA
_Valle Cervo
RIFUGIO MADONNA DELLA NEVE, RIFUGIO LAGO DELLA VECCHIA, RIFUGIO ALFREDO RIVETTI
_Valsessera
RIFUGIO PIANA DEL PONTE, RIFUGIO LA CIOTA, RIFUGIO MONTE BARONE
_Valle d’Aosta
RIFUGIO BARMA, RIFUGIO VITTORIO SELLA, RIFUGIO QUINTINO SELLA
_Le borracce si possono trovare anche presso:
Spazio LILT (Via Ivrea 22, Biella); Accademia dello Sport – APD Pietro Micca (Via Pella 19, Biella); Bibosport (Via Mazzini 17, Biella); Bar Funivie Oropa (Piazzale Funivie Oropa, Biella); Niko’s Bar (Parco delle Ravere, Piedicavallo); Online sul sito donazioni.liltbiella.it.

I commenti sono chiusi.