BI24_2010/20_DAL CAPOLUOGO/2. Nasce il progetto di volontariato “Biello Pulito” per curare gli spazi pubblici con l’aiuto dei cittadini

La Pro loco di Biella in collaborazione con il Comune di Biella, Seab, Natural Boom e Feltyde intendono promuovere il progetto “Biello Pulito”, finalizzato a coinvolgere i cittadini, di qualsiasi età, nell’attività fisica, nella cura degli spazi pubblici e nella manutenzione dell’arredo urbano. Le attività si svolgeranno tramite volontari, settimanalmente o periodicamente, in seguito alle segnalazioni di cittadini che vogliano prendersi cura di un parco, una strada o un giardino e operare assieme per rendere migliore quella porzione di territorio. L’opera dei cittadini-volontari è finalizzata ad elevare lo standard degli interventi essenziali già garantiti dall’amministrazione pubblica, incrementando la qualità e la fruibilità degli spazi pubblici. L’ottica è quella della sussidiarietà orizzontale: i cittadini volontari, affiancando la Pro loco e l’amministrazione comunale, contribuiscono a rendere la città un luogo più vivibile e accogliente, collaborando insieme e diventando protagonisti di buone pratiche solidali, adoperandosi nell’attività motoria. Sarà anche possibile per chi ne facesse richiesta negli spazi presi in cura, diffondere un liquido biologico per la lotta contro le zanzare.
Tale progetto favorisce la convivenza civile, la partecipazione e la coesione sociale nella città attraverso interventi che, in un’ottica di ecologia urbana, permettano ai cittadini di riappropriarsi degli spazi pubblici, trasformati e migliorati per un loro più efficace utilizzo sociale e stimolando l’attività fisica. Gli interventi conservano la caratteristica educativa del “buon esempio” a cui ispirare i comportamenti dei fruitori degli spazi, proprio perché si diffonda quanto più possibile un atteggiamento di rispetto per la cosa pubblica. Tutti gli spazi su cui realizzare le “bonifiche” sono individuati in accordo con il responsabile del progetto che sarà Luca Castagnetti direttamente dai cittadini volontari o segnalati dai cittadini incontrati durante gli interventi, in una logica di “prossimità” che rafforza il senso di appartenenza al proprio territorio.
I volontari che faranno parte di Biello e Pulito dovranno esseri soci della Pro loco di Biella e Valle Oropa in modo da avere tutela per tale attività ed a supporto Natural Boom, Carrozzeria Campagnolo e Feltyde aiuteranno nella realizzazione del kit che comprenderà un giubbino personalizzato del progetto, un raccoglitore manuale ed i necessari sacchetti della spazzatura. Non vi sarà alcun vincolo, se non la richiesta che la diligenza del buon padre di famiglia comporta, avvisando qualora nasca l’impossibilità di presidio. Sarà anche possibile registrarsi ad un app, per mappare le aree condividendo con gli altri partecipanti al progetto i percorsi ed i “ritrovamenti”.
Dice il presidente della Pro loco Biella Valle Oropa Christian Clarizio: “Il progetto Biello e Pulito ha l’obiettivo di creare una cultura civica nel preservare la qualità dei nostri spazi urbani. Non vogliamo degli spazzini, ma diffondere con l’esempio la capacità di tenere a posto il bene comune. E’ una campagna di sensibilizzazione che mira a far cambiare le scelte delle persone, se ti trovi in un ambiente pulito fai più attenzione che rimanga tale, ed anche con i piccoli gesti si possono fare grandi cose. Con l’assessore Zappalà abbiamo trovato forte comunione di intenti e siamo convinti che il progetto da una fase embrionale possa crescere ed ispirare anche realtà vicine”.
Dice l’assessore ai Lavori pubblici e all’Ambiente Davide Zappalà: “Oggi lanciamo un messaggio importante, perché dobbiamo tutti avere a cuore il nostro ambiente e i beni comuni. Se cresce il senso civico tra le persone e la sensibilità verso queste tematiche potremo contribuire tutti per una città più decorosa e pulita. Ringrazio di cuore la Pro loco Biella Valle Oropa e tutti i partner che si sono legati al progetto, oggi annunciamo questa iniziativa ma intravedo in tutti il grande desiderio di aggiungere dei pezzi al puzzle e vedrete che arriveranno ancora importanti novità. Come Comune non possiamo che accogliere con grande orgoglio iniziative con queste tematiche”.
Dice Andrea Campagnolo di Natural Boom: “Ho iniziato per passione dalle pulizie delle spiagge, ma mi piace risolvere i problemi “a monte”. A Biella, nella mia città, ho trovato tanti amici e le istituzioni pronti a partecipare ad iniziative ambientali. La sfida è rendere “figo” chi pensa al proprio benessere e a quello della natura che ci ospita”.
Per il tesseramento ed il ritiro dei kit saranno due i posti in cui procedere: Carrozzeria Campagnolo, strada Campagnè; Buratti Uno, in via Duomo 3; Coordinandosi con il responsabile del progetto. Per promuovere l’iniziativa saranno predisposti: Flyer da lasciare nei negozi della città; Promozione social; Ipotizzabili mostre itineranti per i cittadini: nei vari parchi, principali ma soprattutto quelli non conosciuti che sono da scoprire come nuovi locali sociali in cui trascorrere bene il proprio tempo.

I commenti sono chiusi.