BI24_2010/20_DALLA VALLE CERVO/1. Miagliano: benessere fisico, mentale e… culturale, il prossimo week end, con “Wool Experience”

Terzo weekend di giugno con il programma Wool Experience, creato dall’Associazione Amici della Lana. Wool Experience è un progetto sostenuto da Fondazione CR Biella, con il patrocinio del Comune di Miagliano, la Provincia di Biella e ATL. Sabato 19 giugno a Miagliano ci sarà un appuntamento che vuole essere il primo di una serie di giornate denominate “Benessere&Benstare”, dedicate alla ricerca dell’equilibrio e alla cura della persona. Si parte con l’esercizio fisico e spirituale, ovvero lezioni di yoga, meditazione e riflessologia plantare, per tutti coloro che vogliono esplorare nuovi modi per stare bene. La prima giornata di Benessere&Benstare vuole fornire ai partecipanti semplici strumenti per riequilibrarsi quando lo stress e la fatica si fanno sentire. Ci si può iscrivere per l’intera giornata dalle ore 10 alle 17, sperimentando la didattica di 4 diversi insegnanti che faranno lezioni di poco più di un’ora, oppure si può scegliere un solo modulo scrivendo all’email amicidellalana@gmail.com. È necessario portarsi alcuni accessori per i vari seminari, che verranno dettagliati all’atto dell’iscrizione.
Gli insegnanti presenti il 19 giugno saranno: Jacqualine Tara Herron, Daniela Rumi, Enrico Foglio Para e Roberto Castellucci. Ciascuno di loro ha una storia e un curriculum intensi e molto interessanti e il loro profilo è visionabile sul sito di www.amicidellalana.it. C’è chi ha girato il mondo, sviluppando e sperimentando tecniche di meditazione, yoga e arti marziali, chi da Milano si è trasferito a vivere nel Biellese come Daniela e chi lo ha fatto dall’Inghilterra, dopo aver trascorso gli ultimi cinque anni alle Hawaii, come nel caso di Jacqualine. Jacqualine per anni ha sviluppato la sua creatività insegnando yoga, meditazione e creando spa per il benessere e alla fine, per caso, è finita tra le montagne della Valle Cervo e della Valle si è profondamente innamorata decidendo di stabilirsi qui. Inconcepibile forse per un biellese comprendere questo percorso (dalle Hawaii a Case Falletti!?) ma Jacqualine afferma, nel suo nobilissimo inglese, che a Biella è rimasta folgorata dalla piccola Himalaya, ovvero dalla cornice delle nostre montagne e a tal proposito ha scritto un libro che verrà tradotto dall’inglese.
Accoglienza alle 10 con Roberto Castellucci noto insegnante di yoga biellese che svolgerà un seminario che attinge dai vari stili di Hatha Yoga classici, a seguire alle 11.30 Daniela Rumi terrà un primo incontro di riflessologia plantare con immersione nella natura e una rigenerante passeggiata lungo il torrente Cervo; pausa pranzo al sacco al torrente o possibilità di pranzare alla Trattoria Miaglianese. Alle 14.30 si riparte con Enrico Foglio Para che proporrà il percorso “Sentieri di luce, per acquisire l’elasticità psico-fisica e spirituale necessaria ad ottenere la realizzazione del proprio essere.
Per finire alle 15.45 Jacqualine Tara Herron, grazie al suo “integral yoga”, permetterà ai partecipanti di connettersi più profondamente con la propria coscienza per rigenerare il corpo e la mente, liberando lo spirito. Lezione in inglese con traduzione. I vari seminari sono a numero chiuso e ad offerta libera e avverranno nel rispetto delle normative vigenti. Alcune lezioni si svolgeranno all’esterno altre all’interno degli spazi dell’ex Lanificio Botto. È obbligatoria la prenotazione.
Domenica 20 giugno, alle ore 17, in occasione della “Passeggiata con l’autore” ci sarà la presentazione del primo romanzo di Veronica Rosazza Prin, “In nome mio. Raccontato da Paolo M. David”. Un fantasy in cui il lettore viene catapultato in un tempo lontano, prima ancora della venuta degli Uomini, in cui le genti possono soddisfare la loro sete di conoscenza chiedendo a una misteriosa Entità. Questo finché l’arrogante Lufo non riceve un diniego da parte dell’Entità e inizia una ribellione e una guerra, inizialmente ideologica ma poi viva e sanguinosa, destinando l’intero Popolo a una fine ingiusta. La presentazione partirà dagli spazi del Lanificio Botto per poi proseguire lungo la roggia.
Domenica pomeriggio il Lanificio Botto e la mostra permanente “Fuori dal gregge” saranno inoltre visitabili grazie all’apertura pomeridiana della Rete Museale Biellese (14.30-18.30). Per visionare il programma completo della giornata di sabato consultare il sito www.amicidellalana.it. Per prenotazioni e informazioni: Whatsapp 320 0982237, amicidellalana@gmail.com. FB: @amicidellalana.

I commenti sono chiusi.