BI24_2010/20_DALL’OSPEDALE. Montagne Covid free: corsia preferenziale dell’Asl Biella per dieci Comuni, presso il centro vaccinale del gruppo Sella

È iniziata martedì 1° giugno l’attività vaccinale dell’Asl di Biella legata al piano Montagne Covid free, pensato dalla Regione Piemonte per allargare la campagna vaccinale anche a fasce di popolazione altrimenti difficilmente raggiungibili, per motivi legati sia alla conformazione del territorio che per caratteristiche sociali e demografiche, anche a fini di sicurezza in ottica turistica con l’approssimarsi della stagione di villeggiatura. Iniziativa è quindi finalizzata a incentivare la copertura vaccinale della popolazione residente e di quella attiva nelle zone montane interessate per motivi di lavoro.
I Comuni interessati dal piano nel Biellese, individuati come ad alta priorità dalla Regione Piemonte, sono dieci: Callabiana, Camandona, Pettinengo, Veglio, Andorno Micca, Piedicavallo, Rosazza, Campiglia Cervo, Donato e Netro. I centri attualmente presentano una fetta di popolazione ancora da vaccinare pari a 4.874 unità, per la quale l’Asl di Biella ha deciso di attivare una corsia preferenziale per arrivare a vaccinare totalmente gli abitanti di questi paesi entro il 15 giugno, data indicata dalla Regione Piemonte per il completamento di Montagne Covid free nei vari territori.
L’Asl di Biella, in accordo e collaborazione con i sindaci e le amministrazioni comunali interessate, ha quindi scelto il centro vaccinale del gruppo Sella, negli spazi del Lanificio Maurizio Sella in via Corradino Sella a Biella, per “concentrare” e sveltire le somministrazioni dei residenti e non solo dei dieci centri montani. Da oggi, martedì 1° giugno, a venerdì 4 giugno compreso, i vaccinandi appartenenti alla fascia d’età 16-29 anni, quindi non ancora iscrivibili alla piattaforma “ilpiemontetivaccina”, possono accedere in maniera diretta alla vaccinazione semplicemente presentandosi all’hub del gruppo Sella, senza pre adesione, dalle ore 9 alle ore 19. Stessa modalità per i lavoratori continuativi (anche in forma stagionale, ma non saltuaria) nei Comuni coinvolti pur essendo non residenti e privi di domicilio sanitario nei paesi stessi. I minorenni devono essere accompagnati da un genitore o da un accompagnatore maggiore che possa esprimere per loro valido consenso alla vaccinazione.
La campagna rivolta agli abitanti dei Comuni montani proseguirà poi dal 5 giugno. Da tale data tutte le fasce d’età saranno iscrivibili sulla piattaforma “ilpiemontetivaccina”, ma l’Asl di Biella continuerà a riservare la corsia preferenziale per gli abitanti montani, di ogni età, con modalità di accesso diretto sempre al centro vaccinale del gruppo Sella. Le somministrazioni avverranno secondo le tipologie di vaccino a disposizione al momento e secondo le indicazioni di utilizzo trasmesse dalle autorità competenti secondo fasce d’età e categorie di rischio. I residenti dei Comuni interessati che avessero già provveduto autonomamente a sottoscrivere la propria pre adesione sulla piattaforma “ilpiemontetivaccina” dovranno invece rispettare ogni indicazione ricevuta in fase di convocazione per l’appuntamento, sia per la data che per la sede
dell’inoculazione.

I commenti sono chiusi.