BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE/3. Andrea Cane, Lega: “Attivo il bando per le aziende che adottano il lavoro agile…”

In Piemonte è finalmente operativo il bando relativo agli “Interventi regionali a sostegno del lavoro agile o smart working” con l’intento di sostenere, sviluppare e potenziare la diffusione di questa pratica mediante il riconoscimento di contributi a fondo perduto alle micro, piccole e medie imprese con sede operativa in Piemonte. “L’attivazione del bando – spiega il consigliere regionale della Lega Salvini Piemonte Andrea Cane – è la realizzazione di un percorso iniziato con il mio mandato in Consiglio regionale. Ho lavorato a questo provvedimento pensando anche ai borghi che tendono a spopolarsi perché il lavoro porta verso le città e alle madri e ai padri che rincorrono il quotidiano invece di viverlo”.
“La dotazione iniziale della misura ammontava a 500mila euro – conclude il promotore dell’iniziativa Andrea Cane – altrettanti sono stati stanziati con la legge n. 8/21 per un totale di un milione. Ringrazio la giunta, gli assessori Andrea Tronzano ed Elena Chiorino della Regione Piemonte per avere creduto in questa occasione che fa diventare lo smart working qualcosa di raggiungibile non solo per le multinazionali tecnologiche ma anche per tanti piemontesi. Ovviamente non ci fermeremo qua, dal momento che è in fase di studio una mia proposta di legge che possa rendere continuativo, strutturato e rifinanziato in modo regolare negli anni questo incentivo alle imprese e di riflesso anche ai lavoratori, che potranno usufruire anche nel periodo post pandemico di un’importante opportunità per ottimizzare costi, tempi e spazi: abbiamo vissuto un anno e mezzo di difficoltà e disperazioni, sta ora quindi alla politica di concerto con imprese e cittadini cogliere le migliori soluzioni che potranno agevolare anche nella ritrovata normalità i nostri lavoratori”.

I commenti sono chiusi.