BI24_2010/20_DA ANCI PIEMONTE. Torna “Piemonte Innovazione”, il premio per le pubbliche amministrazioni che innovano

L’iniziativa di ANCI Piemonte si avvale quest’anno della collaborazione di ANFoV – l’Associazione nazionale per la Convergenza nei Servizi di Comunicazione, che riunisce i soggetti imprenditoriali ed istituzionali coinvolti nel settore delle telecomunicazioni – chiamata a consolidare attraverso un’azione capillare il radicamento territoriale dell’iniziativa e a favorirne la crescita su ampia scala.
Significativo anche l’aggiornamento del naming: da quest’anno il premio diventa “Piemonte Innovazione e Sviluppo”, una scelta che risponde alla convinzione, maturata sin dalle origini, di promuovere una forma di innovazione incentrata sulla capacità di generare impatto, strumentale alla crescita ed al benessere dei territori. Esplicito, con il payoff “Next Generation”, anche il riferimento al programma straordinario promosso dalla Commissione Europea in risposta allo shock della pandemia da Covid-19 ed al recente Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che proprio alla digitalizzazione della PA ha dedicato ampio spazio come driver di ripartenza. Una sensibilità verso il futuro e le nuove generazioni quanto mai essenziale in una fase di ripartenza come quella attuale.
Come per le scorse edizioni, l’iniziativa si rivolge a Comuni, Unioni di Comuni, Province, Città metropolitana di Torino ed enti gestori delle funzioni socio-assistenziali. Confermato il montepremi messo a disposizione da ANCI Piemonte, per un importo complessivo di 20 mila euro: in palio 10 mila euro al primo classificato, 6.500 e 3.500 euro rispettivamente al secondo e al terzo progetto. Nelle scorse ore sono stati formalizzati i patrocini di Regione Piemonte e Consiglio regionale del Piemonte, mentre è attesa nelle prossime settimane l’ufficializzazione di ulteriori partnership tra ANCI Piemonte, istituzioni ed imprese: un ampliamento del network che consentirà di integrare l’attuale dotazione con premi speciali in risorse finanziarie e servizi specializzati.
“Siamo lieti di lanciare la quinta edizione del premio ANCI Piemonte – afferma Michele Pianetta, vicepresidente all’Innovazione dell’Associazione -. Le tante novità di quest’anno sono lo specchio più fedele di quel desiderio di voltare pagina e ripartire che anima le nostre comunità e le nostre amministrazioni. L’innovazione è stata fondamentale a tutti i livelli per assorbire parzialmente le criticità dell’emergenza e siamo pertanto convinti del valore di una iniziativa che in questi anni ha consentito di far emergere le tante buone pratiche del territorio. È il momento del coraggio e delle scelte forti, come ANCI vogliamo dare un segnale di continuità ma allo stesso tempo proiettarci in avanti con fiducia”.
Collateralmente al premio, è stato annunciato un ricco palinsesto formativo territoriale, che prenderà il via nelle prossime settimane: una piattaforma di aggiornamento delle competenze del personale della PA locale che farà tappa in tutte le Province piemontesi.
“La collaborazione, ormai pluriennale, con ANCI Piemonte – dichiara Antonello Angeleri, segretario generale di ANFoV – si arricchisce di un progetto che beneficerà appieno delle nostre consolidate competenze formative e di network in tema di supporto all’innovazione e alla digitalizzazione per le Amministrazioni Pubbliche, le cittadinanze e il mondo produttivo territoriale. Il rafforzamento organizzativo e di risorse del Premio Piemonte Innovazione e Sviluppo genererà nuove visioni ed energie a favore della modernizzazione e dell’innovazione organizzativa della PA, del suo capitale umano e del lavoro agile, per una PA sempre più semplice, connessa e orientata agli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”. Il termine per la presentazione delle candidature è previsto per le ore 12 del 2 ottobre 2021. Il testo del bando e tutte le informazioni di dettaglio sono disponibili sul sito dedicato all’iniziativa.

I commenti sono chiusi.