BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE/2. Paolo Furia, Pd: “Ex Embraco: Il ministro Giorgetti confermi l’impegno su Italcomp”

_Paolo Furia (segretario Regionale Pd)
Siamo molto preoccupati dal rischio che il progetto Italcomp, che prevede una partecipazione pubblica di Invitalia, Regione Piemonte, Regione Veneto e una partecipazione privata, rischi di naufragare. Da quanto ci è dato capire, il primo a non essere convinto di questa soluzione è il Ministro dello Sviluppo Economico, leghista, Giorgetti, in difformità con la sottosegretaria Todde.
Con ulteriore preoccupazione apprendiamo, da testate giornalistiche nazionali ,persino del rischio che la partita delle crisi industriali venga sottratta alla stessa Todde, la quale ha rappresentato oggettivamente, fino ad ora, la migliore garanzia della disponibilità del Ministero dello Sviluppo Economico nei confronti di una soluzione che a tutti gli effetti salverebbe lo stabilimento piemontese e i suoi lavoratori.
Questo avviene mentre il Ministero del Lavoro sta elaborando una strategia per confermare gli ammortizzatori sociali ai lavoratori stessi, che rischiano il licenziamento in assenza di una soluzione di questo problema. Però è evidente che l’impegno sugli ammortizzatori sociali si giustifica a maggior ragione in presenza di un piano di salvataggio dell’azienda, piano la cui elaborazione dipende dal MISE. Per questo ci impegneremo affinché la linea del MISE non cambi, perché Giorgetti si esprima sulla costituzione della Italcomp, al fine di tutelare il destino dei lavoratori, in mobilitazione permanente ormai da molto tempo.

I commenti sono chiusi.