BI24_2010/20_ATTENZIONE: PERICOLO TRUFFE/1. Biella: occhio a chi vende i biglietti della (falsa) lotteria contro la violenza sulle donne

L’altro giorno, è entrata nel mio negozio una donna che mi ha chiesto di acquistare un biglietto di una fantomatica lotteria, che raccoglierebbe fondi contro la violenza sulle donne. Quando le ho chiesto di identificarsi in qualche maniera, di darmi almeno un documento di identità, ovviamente se l’è subito data a gambe e non l’ho più rivista in zona. Ma mi sembra giusto avvertire tutti, i colleghi negozianti come i normali cittadini, che in giro per Biella c’è questo tipo di gente che non si fa scrupolo, pur di fare soldi, a sfruttare temi delicati come questo…”.
L’appello, importantissimo, è di una nostra lettrice, che dopo… l’incontro ravvicinato con una donna, una sconosciuta che con un blocchetto di biglietti di una lotteria palesemente falso, ha deciso di rendere pubblico quello che le è accaduto. Il messaggio, quindi, è chiaro: se qualcuno vi propone di investire soldi per combattere la violenza sulle donne, contattate subito Polizia e Carabinieri e, comunque, teneteli fin da subito alla larga: si tratta di truffatori. O meglio: in questo caso, di truffatrici in… gonnella.

I commenti sono chiusi.