BI24_2010/20_DAL CAPOLUOGO/2. Arte e cultura: a palazzo Ferrero, due mostre dedicate alla fotografia ed alla cultura del Giappone

Con l’entrata in vigore delle nuove normative legate alle riaperture, riprendono finalmente le attività a Palazzo Ferrero. Ad anticipare la quarta edizione del Festival “Viaggio – Orizzonti, Frontiere, Generazioni”, che si svolgerà nel mese di ottobre, saranno due mostre.
“In Giappone la bellezza è iniziatica”, un progetto di BI-BOx Art Space, che comprende tre percorsi espositivi: Presso il salone di Palazzo Ferrero la straordinaria mostra fotografica Endocosmo Maraini. Il Giappone di Fosco Maraini con le immagini scattate da Fosco Maraini (1912-2004). In Giappone durante la prigionia, poi negli anni ’50 e una serie di scatti del Giappone verso la modernità. Una quarantina di foto in bianco e nero e a colori che sorprendono per l’eleganza, l’empatia che Maraini testimonia con le persone che ritrae, i luoghi e le loro storie.
Sempre a Palazzo Ferrero “la mostra La luna e i bambù” del fotografo romano Olmo Amato con dieci raffinate fotografie che fondono insieme il paesaggio giapponese con figure umane tratte da immagini d’archivio, come è nella migliore tradizione artistica di Amato. Presso BI-BOx Art Space, a Palazzo Ferrero, Iris. Inverno (e poi di nuovo sarà primavera) con le opere su carta di Michela Cavagna: un omaggio alla cultura giapponese grazie al ricorso di tecniche antiche per celebrare la rinascita. Periodo espositivo: 29 aprile/30 maggio 2021; Apertura al pubblico: giovedì 29 aprile dalle 15 alle 21; venerdì dalle 15 alle 21; sabato e domenica dalle 10 alle 19 con prenotazione obbligatoria. Ingresso Gratuito. Per informazioni e prenotazioni: 388.5647455.

I commenti sono chiusi.