BI24_2010/20_IN POCHE PAROLE. Felice Vecchione: “Io credo al covid, ma non credo che per combatterlo, si debba distruggere un Paese…”

_Felice Antonio Vecchione
Io non è che non credo nel covid, ma quando mai per combattere una influenza, la si combatte distruggendo la sanità pubblica, l’economia, la vita sociale, l’istruzione? Eliminando il diritto al lavoro, i diritti umani, i diritti costituzionali, togliendo la libertà e impostando una sorta di dittatura sanitaria che impone: propaganda del terrore, disperazione, ricatti, ed io vi consento. Tutto qua, buona riflessione.

I commenti sono chiusi.